GUIDE ECO

Il fitness amico dell'ambiente

LEGGI IN 2'

Sport ed ecologia

Il fitness può essere sostenibile ed amico dell’ambiente, basta adottare alcuni accorgimenti eco-friendly. Il binomio tra attività fisica e natura si esprime al meglio in tutti quegli sport che si praticano all’aria aperte, ma gli accorgimenti ecologici riguardano anche le modalità di spostamento, l’abbigliamento e l’attrezzatura impiegata.

Ad esempio se decidiamo di dedicarci alla palestra, cerchiamo di sceglierne una vicina a casa o al lavoro, che non comporti quindi eccessivi spostamenti con i mezzi. Se riusciremo a muoverci il più possibile in bicicletta o a piedi contribuiremo a migliorare la forma fisica e a ridurre inquinamento e consumi.

Vediamo allora quali sono i consigli per un fitness veramente amico dell’ambiente.

- Lo yoga: permette di rilassarsi e tenersi in forma senza l’uso di macchinari elettrici, basta una stuoia di gomma naturale o altro materiale green per mettere in atto il proprio allenamento.

- Attrezzi sostenibili: anche se si utilizzano attrezzi e macchinari classici è possibile ridurre i consumi scegliendo cyclette e tapis roulant che si autoalimentano grazie all’energia del corpo sprigionata in allenamento, un modo per risparmiare sulla bolletta e ridurre l’impatto ambientale.

- Abbigliamento eco: importante anche scegliere un abbigliamento che utilizzi il più possibile materiali naturali o riciclabili, come cotone organico e canapa. Asciugamani, stuoie, cuscini, polsini e scarpe, ogni dettaglio deve essere scelto con cura. Sono oramai molte le aziende che offrono capi fitness eco-friendly.

- Scarpe da ginnastica: scegline di buona qualità che garantiscano una durata maggiore nel tempo, cerca di utilizzarle il più possibile e quando poi saranno da buttare ricorda che molte marche di abbigliamento sportivo realizzano dei punti di raccolta dell’usato.

- Idratazione ed alimentazione: la ginnastica richiede una corretta alimentazione ed idratazione. Una buona spremuta o limonata naturale o anche una semplice borraccia di acqua di rubinetto è migliore e più ecologica delle bibite che promettono miracoli. Alle barrette energetiche confezionate meglio preferire della sana frutta e dei cibi (carne, uova) a chilometri zero.

- Lo sport giusto: meno attrezzature e macchinari richiede lo sport che decidiamo di praticare, meno impatto avrà sull’ambiente. Orientiring, corsa, trekking, snorkeling, nordic walking, sono tutte attività che richiedono una attrezzatura minima e che si svolgono in ambienti naturali. Senza dubbio molto ecologica anche la bicicletta, l’importante però è rispettare tutte le regole di sicurezza della strada.

- La ginnastica ‘contadina’: unire attività fisica e amore per la natura, sport e bontà della terra, la nuova moda dall’Inghilterra è la ‘Green Gym’, ovvero fare esercizio fisico eseguendo le attività tipiche del mondo dell’agricoltura. Secondo gli studi coltivare la terra aiuta a rinforzare l’apparato muscolare e migliorare il sistema cardiocircolatorio. Senza contare che dopo la fatica di zappare, vangare, seminare e rassodare il terreno non solo saremo più in forma, ma potremo anche gustarci dei saporiti ortaggi rigorosamente biologici.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta