2019/06/17 20:35:1824607
2019/06/17 20:35:1912663

INTERNI

La moda degli 'homelovers'

LEGGI IN 3'

La casa come un ‘nido’

Negli ultimi anni la casa si è sempre più affermata come il luogo ideale d’incontri e di benessere, sempre accessibile ed accogliente.  Le mura domestiche, infatti, non devono essere considerate una gabbia, un luogo di passaggio ma piuttosto lo spazio dentro il quale ci si ricarica e nel quale ci si prende cura di sé. Ma non solo, la casa dove ospitare le persone amate con le quali trascorrere momenti di serenità.

In America questo amore per la casa, tipicamente italiano, è un fenomeno conosciuto con il nome “nesting” (dall’inglese “nest” cioè nido) o “cocooning”(bozzolo):  la casa è il nido nel quale rintanarsi e ritrovare le energie per affrontare la vita quotidiana.

Un’atmosfera rilassante

Questa tendenza coinvolge anche la parte maschile della coppia. Dopo anni nei quali gli uomini si sentivano attratti, dopo lunghe permanenze in ufficio, da diversivi quali il drink ‘pre – cena’ o dai pranzi tra amici, oggi sono loro i veri “homelovers” gli amanti delle atmosfere silenziose e rilassanti della casa, degli oggetti che rievocano memorie e ricordi d’infanzia, dove risiedono profumi ed emozioni familiari, luoghi dove poter incontrare gli amici.

Essere un “homelover” significa trasformarsi in una persona positiva che ama la lettura e la compagnia di amici e parenti per i quali diventa anche un cuoco provetto. Coloro che amano stare in casa non sono delle persone che prediligono l’ozio ma hanno hobby o comunque attività creative spesso rivolte a migliorare l’atmosfera della propria abitazione.

La pulizia e l’ordine

Amare la propria casa significa anche volerla pulita ed ordinata. Conciliare le pulizie domestiche con gli impegni quotidiani può sembrare difficile e faticoso ma dà grande soddisfazione soprattutto quando possiamo godercela in intimità con coloro che amiamo.

Eliminare le cose rotte e inutili diventa una sorta di liberazione dal vecchio, dal passato e contemporaneamente un’apertura verso l’esterno che porta ad un cambiamento a livello interiore. Trasformando la casa in un ambiente movimentato e dinamico, un centro di incontri, di svago, di arricchimento e di scambio diventerà il prolungamento della propria.

I cinque sensi: vista, udito

Prova a fare un piccolo test alla tua casa. Usando i cinque sensi entra in ogni stanza e verifica se all’interno di essa si respira un’atmosfera positiva e rilassante.

Con la vista prova a guardare le pareti delle stanze, hanno colori che ti danno gioia? Potresti migliorare l’illuminazione? Gli oggetti che riempiono le stanze armonizzano tra loro? Sei soddisfatta di ciò che ti circonda? E con l’udito, invece, quali suoni senti maggiormente? Questi suoni ti piacciono? C’è spazio per il silenzio e per un angolo intimo? Hai la possibilità di sentire della musica?

Tatto, odorato e gusto

Prova a toccare ciò che ti circonda: i muri, i cuscini, i mobili e gli oggetti. Che sensazione provi? Fai un elenco delle cose che ti piacciono e di quelle che vorresti eliminare. Prova a sostituirne alcune cercando di armonizzarle con il resto (punta sul colore, sul materiale, sullo stile).

Non dimenticare che anche l’odorato è fondamentale. Che cosa racconta la tua casa? Quale aroma imperversa? Ci sono fiori e piante che rallegrano e profumano l’ambiente? Infine, per testare il tuo gusto verifica quali sono gli alimenti presenti in cucina. Cosa vedi nel frigorifero e negli armadietti, c’è confusione o amore per i suoi contenuti?

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione