INTERNI

Il corredo tecnologico

Lo spirito “metropolitano” esige di restare al passo con i tempi e con le ultime tendenze in fatto di lifestyle, e non può arrivare ultimo in innovazioni tecnologiche all’avanguardia.
LEGGI IN 2'

La tecnologia di ultima generazione

Lo spirito “metropolitano” esige di restare al passo con i tempi e con le ultime tendenze in fatto di lifestyle, e non può arrivare ultimo in innovazioni tecnologiche all’avanguardia. L’appartamento minimal nell’arredamento non lo è però nel suo equipaggiamento tecnologico, che parte dalla scelta di un buon televisore di ultima generazione e si conclude con un posizionamento efficace ed elegante dello stesso, così come di tutti gli altri apparecchi elettronici della casa.

Ecco che la tecnologia non si rivela solo un passatempo interessante, ma anche uno strumento efficace d’arredo per fare del tuo loft uno spazio funzionale, pratico e all’avanguardia!

Il televisore del futuro

Dimenticati ormai i vecchi televisori a ‘scatola’, ingombranti e poco pratici, i nuovi televisori ultrasottili e dal numero di pollici in ascesa trovano la loro collocazione quasi esclusivamente appesi alla parete, fungendo da vera e propria ‘finestra’ sul mondo e abbattendo i confini della visione a cui siamo abituate.

I nuovi schermi, infatti, sono tutti rigorosamente programmati per gestire la proiezione in 3D, fin’ora per mezzo degli speciali occhialini appositi, ma presto anche nella loro innovativa versione ‘senza’, per garantire una fruizione dell’immagine diretta e comoda.

Cavi in ordine!

Ammettiamolo, il problema principale legato all’acquisto di un nuovo impianto tecnologico per la tua casa è correlato alla sovrabbondanza di cavi e fili elettrici che imperversano sul pavimento delle nostre case, senza una collocazione uniforme.

Le soluzioni innovative, semplici e poco impegnative per nascondere il problema antiestetico per eccellenza sono le più svariate: si va da Woofy, il cane scandinavo in plastica che raccoglie i fili nella sua pancia e crea design, alle decorazioni floreali o faunesche che racchiudono i cavi in semplici anellini da appiccicare alla parete. Infine, se il problema è la scrivania, scegli i contenitori ‘da tavolo’ che decorano con astuzia!

Ripulire la tecnologia!

La pulizia delle componenti elettroniche di ultima generazione deve offrire la garanzia di non rovinare la tecnologia racchiusa all’interno. Lo schermo LCD è delicatissimo, soprattutto se non protetto da vetro. Pulirlo è piuttosto facile, ma bisogna evitare di utilizzare la carta, anche se morbidissima, perché potrebbe graffiare la superficie.

Da evitare anche i prodotti per i vetri, colpevoli di lasciare aloni indelebili e scegliere, invece, un panno in microfibra, che non lascia ‘pelucchi’ e non elettrizza il monitor, ma rimuove lo sporco semplicemente passandolo delicatamente sulle macchie. È possibile usare prodotti specifici per schermi LCD, solitamente piuttosto costosi, ma senz’altro efficaci e sicuri.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta