INTERNI

Fai durare più a lungo gli elettrodomestici di casa

LEGGI IN 3'

Lavatrice, lavastoviglie, microonde, frigorifero sono alcuni dei nostri collaboratori più fedeli ed instancabili, gli unici che ci aiutano senza lamentele per tutto il tempo che ci occorre.

Per farli vivere a lungo hanno bisogno di una corretta manutenzione. Vediamo quali sono le operazioni che dobbiamo svolgere periodicamente per far funzionare al meglio i nostri elettrodomestici.

Frigorifero e congelatori - brina e ghiaccio: ecco i due principali nemici da combattere.

Uno strato anche minimo di ghiaccio all'interno di frigoriferi e congelatori si trasforma in isolante termico che impedisce la regolare circolazione del freddo. Nel caso lo spessore del ghiaccio superi i 5 millimetri procedi con lo sbrinamento: per farlo fai attenzione a non usare attrezzi appuntiti. Se vuoi accelerare lo sbrinamento inserisci all'interno del frigorifero o del congelatore una pentola di acqua bollente: il vapore caldo farà sciogliere il ghiaccio più velocemente.

Tieni sempre il foro di drenaggio sgombro da residui di cibo, se invece è il ghiaccio a creare un tappo scioglilo gettandoci sopra alcuni granelli di sale grosso.

Per far funzionare bene frigoriferi e congelatori è importante che le guarnizioni siano sempre pulite e morbide: per pulirle usa dell'acqua e alcol. Una volta che la guarnizione ha perso elasticità è il caso di sostituirla perché il frigorifero non si chiuderà più ermeticamente, facilitando così il deposito di brina sulla parete di fondo. Infine la pulizia periodica della serpentina, posta sul retro, manterrà in buona salute l'apparecchio.

Lavatrice - per farla durare più a lungo bisogna controllare periodicamente il filtro perchè i residui di detersivo, il calcare ed eventuali resti (fazzolettini di carta, peli, capelli) tendono ad intasarlo: puliscilo sotto il getto dell'acqua calda senza aggiungere detersivi. Quando fai il bucato aggiungi nella vaschetta insieme al detersivo uno - due cucchiai di aceto bianco, riuscirai a diminuire la quantità di calcare presente nell'acqua. Fai molta attenzione ai ferretti dei reggiseno o ai ganci degli indumenti perché possono staccarsi ed entrare nel cestello dai fori danneggiandolo oppure otturare il filtro: potrai facilmente evitare che questo accada mettendo questi capi d'abbigliamento dentro una federa.

Lavastoviglie - ogni due/tre anni verifica lo stato del filtro contenuto nel raccordo di alimentazione dell'acqua. Se è ostruito il passaggio dell'acqua nella lavastoviglie risulta scarso e i piatti verranno lavati male. Controlla periodicamente i fori di uscita dei getti d'acqua presenti lunghe le braccia rotanti poste sotto i cestelli: liberali da incrostazioni e piccoli semi che si possono facilmente inserire: la tua lavastoviglie ne guadagnerà in risultato. Una volta all'anno usa i prodotti in commercio per sgrassare e sciogliere il calcare presente nelle tubazioni: fai un ciclo breve con questo prodotto senza aggiungere stoviglie.

Microonde - è un elettrodomestico di facile manutenzione. L'unica accortezza d'uso è quella di non farlo mai funzionare vuoto in quanto le onde trasmesse ritornano all'emettitore danneggiandolo. Quando vuoi sgrassarlo inserisci una bacinella di vetro nella quale avrai aggiunto del succo di limone: fai funzionare l'apparecchio per 3/4 minuti alla potenza massima, poi passa della carta da cucina o un panno umido per togliere insieme alla condensa il grasso sciolto.

Fornelli - per far funzionare al meglio i fuochi dei fornelli puliscili spesso togliendo il grasso e i residui di cibo. Per togliere lo sporco dallo spartifiamma utilizza una paglietta oppure del succo di limone nel quale avrai aggiunto del sale fino: strofina con forza. Il grasso che si accumula nei bruciatori viene sciolto immergendoli in acqua calda e aceto bianco per qualche ora. Attenzione ai piccoli residui di cibo che si possono infiltrare sotto le manopole: aiutati con dei bastoncini cotonati o un piccolo pennello, quello che usi normalmente per il bricolage, per tenerle pulite.

Aspirapolvere - se la tua aspirapolvere non riesce più ad aspirare la polvere, è ora di pulire i filtri: sfilali dal loro abitacolo, lavali con dell'acqua tiepida e prima di riposizionarli verifica che siano ben asciutti. Ogni 6 mesi/1 anno, o quando si vede che sono usurati, sostituiscili. Usa solo sacchetti compatibili con il tuo modello perché se i bocchettoni non combaciano perfettamente tra loro la polvere può circolare liberamente all'interno danneggiando l'apparecchio. Non svuotare e riutilizzare lo stesso sacchetto se vuoi che l'aspirapolvere duri a lungo. Attenzione ad aspirare i tappeti con peli troppo lunghi in quanto intasano velocemente il filtro. Infine, prima di riporre l'elettrodomestico, pulisci le spazzole grattandole con un pettine vecchio ed ogni tanto lavale con l'acqua e qualche goccia di detersivo per il bucato a mano.   

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta