INTERNI

Casa museo: la cura dei dettagli

Specchi, tappeti, divani, colonne in marmo, mobili in legno intagliato, sia che scegliamo un arredo moderno o antico le soluzioni a nostra disposizione sono davvero molte.
LEGGI IN 2'

Casa museo: la cura dei dettagli

Una volta scelta la linea e il carattere generale che vogliamo dare all’ambiente potremo iniziare a pensare ai rivestimenti e ai dettagli d’arredo. Specchi, tappeti, divani, colonne in marmo, mobili in legno intagliato, sia che scegliamo un arredo moderno o antico le soluzioni a nostra disposizione sono davvero molte.

Importante mantenere uno stile ricco, ma elegante, raffinato, ma non eccessivo. Un arredo troppo ridondante rischia di cadere nel pacchiano e nel cattivo gusto, dovrà quindi mantenere un certo equilibrio, senza cadere nel rischio dell’eccessiva voglia di esibire.

La ricchezza del Barocco

Un certo gradi di tolleranza è sempre possibile, ma in generale sarebbe meglio non accostare mobili ed elementi di epoche e stili troppo differenti. La casa deve essere un contenitore da abbellire in ogni suo dettaglio, ma senza forzare la mano, meglio aggiungere nuovi elementi solo quando si trova qualcosa di realmente convincente, non solo per il bisogno di ‘riempire gli spazi’.

Uno stile che si adatta particolarmente bene agli amanti di un arredo barocco, fatto di specchi decorati, lampadari pomposi, quadri, cornici importanti e mobili ricchi di dettagli, meglio evitare di mischiare incisioni su rame ad altre su legno perché offrono un effetto decorativo molto diverso.

Illuminazione a regola d’arte

La cura delle luci è importante in ogni abitazione, ma lo sarà tanto più per chi scegli un arredo decorativo e ricco di dettagli. Un sapiente gioco di luci artificiali e luce naturale dovrà permettere di dare il giusto risalto ad ogni elemento d’arredo, dare vita anche a quegli angoli che rischiano di risultare cupi e lontani dallo sguardo. Quasi come si trattasse di un vero e proprio museo in cui ogni opera deve avere il giusto rilievo.

Ecco allora che potremo posizionare dei piccoli faretti a basso consumo per dare risalto a quadri di particolare valore artistico, posizionare una luce che illumini in modo adeguato una statua o una lampada sopra un mobile antico a cui teniamo particolarmente.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta