2018/09/23 03:40:1649759

DONNE E LAVORO

Carlotta Pasqua: dall'azienda di famiglia a una startup per i miei bambini.

Conclusa un’esperienza professionale importante nell’azienda di famiglia, Carlotta Pasqua cerca di far quadrare il cerchio e cercare una dimensione più compatibile per tenere insieme la passione per il lavoro e le esigenze della famiglia. Nasce così, con la complicità del marito Alberto, la startup a sfondo gastronomico Pasta e Motori® che ha nella mission la qualità del tempo che si trascorre con i figli.
LEGGI IN 4'

Dopo dodici anni trascorsi a curare le pubbliche relazioni delle cantine veronesi Pasqua, Carlotta Pasqua cambia rotta e con Alberto Buratto – manager, marito e co-founder – inventa Pasta e Motori®, una giovane realtà che fornisce ai genitori, idee, ricette, giochi ed attività per trascorrere tempo di qualità con i bambini, coinvolgendo soprattutto i papà.

Com’è nata l’idea di Pasta e Motori®?

Alberto e io abbiamo lavorato nel mondo enologico con ruoli di responsabilità per tanti anni, abbiamo viaggiato molto e questo stile di vita ci ha spesso tenuti lontani dai nostri figli. L’idea è nata proprio così: al sabato mattina, mio marito condivideva la sua passione per la cucina con i nostri bambini, coinvolgendoli in prima persona nel preparare una torta o la pasta fatta in casa. Io cucino solo per sussistenza mentre lui è un vero talento. Era un modo per ritrovare il contatto e il dialogo, farsi raccontare gli episodi della settimana all’asilo, pasticciare, ridere e scherzare. Con il passare del tempo, abbiamo deciso di trasformare questo hobby in qualcosa di concreto, partendo da una riflessione: nell'ambiente di lavoro puoi sempre migliorare le tue competenze ma in famiglia - come genitore - nessuno ti insegna cosa fare e come gestire questo team meraviglioso che è “l’azienda famiglia”. Così abbiamo unito le mie conoscenze nel campo della comunicazione e organizzazione con la visione imprenditoriale e le passioni di Alberto: la cucina, i motori e lo sport di squadra.

Riuscire a rendere compatibili lavoro e famiglia: un miraggio per molte donne ma anche per molti uomini. Sembra che tu abbia trovato la soluzione. Come ci sei arrivata?

Con gli anni le cose cambiano sotto tanti punti di vista. Nel mio caso, si sono evoluti gli equilibri nella famiglia allargata con cui lavoravo e contemporaneamente c’è stato un cambiamento personale. Crescendo si hanno le idee più chiare su cosa si vuole fare e si ha l'esigenza di trovare modi più flessibili per tenere insieme tutte le cose importanti della vita. Il mio sogno era un lavoro

cucito addosso, in cui riuscire a esprimermi senza condizionamenti. Per mia indole personale, mi adeguo difficilmente a regole strette e immutabili; c'è chi adora la routine ma io ho bisogno dei miei spazi e di mantenere viva la parte creativa.

Fattore età: è vero che a quarant’anni si desidera fare un giro di boa e invertire la rotta?

In realtà la gestione è cambiata con Zeno, il mio secondo figlio. Quando era arrivata Sofia, i nonni erano più giovani e ci aiutavano più facilmente mentre lui mi ha stravolto di più la vita con tante piccole cose da gestire e impossibili da delegare. Una mamma fa fatica a stare dietro a tutto e l'aspetto professionale ne risente inevitabilmente, soprattutto se ci sono problemi da gestire in prima persona.

Che cosa è cambiato nella tua vita con la nuova attività?

Da quando c’è Pasta e Motori® corriamo entrambi sempre tanto ma io riesco gestire autonomamente il mio tempo. Inoltre, non amo lavorare da sola da casa, come mi era capitato di dover fare; nel nostro ufficio-negozio di Verona si ritrova tutto il team che comprende non solo i collaboratori ma anche mio marito e i bambini. Loro sono una parte fondamentale del processo creativo e hanno voce in capitolo nelle nostre scelte.

Come si articola l’attività di Pasta e Motori®?

Siamo un incubatore di idee e attività. Nel nostro sito c’è una parte di blog– In cucina con papà- in cui parliamo della cucina casalinga da fare insieme durante le mattine del weekend. Non c'è nessuna pressione: non dobbiamo fare i grandi chef ma a sperimentare e vedere come i bambini si appassionano al procedimento, anche a cose molto lunghe e in cui ci vuole pazienza. Legato alla cucina, abbiamo inventato le Re-Box – ricette in scatola, con l'obiettivo di trasformare la cucina in un laboratorio creativo a misura di bambino. È un kit è pensato nei minimi dettagli per aiutare adulti e bambini a svolgere una delle ricette della nostra tradizione familiare. L’involucro è a forma di valigetta pic-nic, solido e compatto, facilmente trasportabile e riutilizzabile al termine dell’esperienza. L’interno contiene gli ingredienti già pesati, confezionati ed etichettati, selezionati accuratamente e provenienti da produttori certificati, dosati per una famiglia media di quattro persone. Pasta e Motori®è anche un e-commerce dove vendiamo – oltre alle Re-Box - i prodotti che ci piacciono di più, lo champagne Bollinger, il nostro riso selezionato e la nostra micro-etichetta ZAO di vino Amarone e Valpolicella, i barbecue americani Broil King passione dei papà, piste e macchinine telecomandate Carrera, i nostri modellini e i kart a pedali della Berg Toys.

Nelle attività collaterali organizziamo team building e family days, in cui uniamo genitori e bambini seguendo la nostra filosofia. Ci sono le giornate passate a fare gnocchi ma anche gare di kart a pedali o di city golf con la nostra esperienza Ka Wi Go (kart wine golf) che si svolge tra i vigneti o nelle cantine vinicole.

Hai già fatto il conto delle soddisfazioni?

Ogni giorno ci sono piccole cose che mi danno la carica, a partire proprio dal fatto che ci siamo inventati un lavoro nuovo. Poi a piccoli passi sta arrivando il riconoscimento delle persone, il contatto con nuovi clienti, i media che cominciano a parlare di noi ma soprattutto vedere come i nostri bambini sono contenti. Sono stati coinvolti sin dall'inizio, ci hanno aiutato a scegliere il nome aziendale, hanno una grande pazienza quando dobbiamo scattare le foto, sono molto intuitivi e li stimoliamo a proporre liberamente le loro idee.

Olivia Chierighini
Scritto da:

Olivia Chierighini

Mi chiamo Olivia Chierighini; sono giornalista, esperta di comunicazione e blogger ma, più di ogni altra cosa, amo occuparmi di cibo, cultura, società e varia antropologia. C’è chi dice io sia una chiacchierona: per una dose quotidiana di humour e ottimismo, mi trovate sul blog OliviaQuantoBasta.

OliviaQuantoBasta

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione