ERBORISTERIA

Iperidrosi: i rimedi della nonna contro la sudorazione eccessiva

LEGGI IN 3'

Il corpo umano è una macchina perfetta, che in condizioni normali, se non ci sono patologie che ne compromettono il corretto funzionamento, è in grado di autogestirsi in qualunque occasione. Quando, ad esempio, la temperatura sale, il nostro corpo si termoregola grazie al sudore, una risposta fisiologica che ci permette di riportarla nei livelli di guardia.

In estate, lo sappiamo bene, si suda in maniera più copiosa, proprio in contrasto al caldo. Questa reazione è del tutto normale e ci accomuna tutti, ma ci sono anche altre cause che portano alla cosiddetta iperidrosi, un problema che può mettere in imbarazzo la persona che ne soffre, in quanto la sudorazione diventa eccessiva e non controllabile.

A causare l'iperidrosi possono essere alterazioni endocrine, come ipotiroidismo e diabete (in caso di cali di zuccheri violenti non è infrequente sudare in maniera abbondante), febbre, malattie cardiovascolari, uso di alcuni tipi di medicinali, tipo gli antipiretici, consumo di alcuni alimenti o sostanze che stimolano la sudorazione, come l'alcol o la caffeina, così come i cibi troppo piccanti.

Se conosciamo la causa del problema, ovviamente ci sarà anche più semplice risolverlo a monte, con l'ausilio del nostro medico curante. In generale, una terapia ormonale sostitutiva corretta in caso di ipotiroidismo e diabete, già aiuta molto. Se non la conosciamo è invece importante andare a fondo e indagare per capire se l'iperidrosi è sintomo di una patologia particolare.

Nel caso in cui la sudorazione eccessiva derivasse da stress o ansia, due nemici per la nostra salute generale, in grado di stimolare l'attività delle ghiandole sudoripare, possiamo affidarci invece ad alcuni cari vecchi rimedi della nonna, naturali, efficaci, economici e poco invasivi.

Uno di questi è l'infuso alla salvia che, oltre a curare mal di stomaco e indigestione, aiuta a ridurre l'iperidrosi grazie alla vitamina B e al magnesio. Evitiamo però il fai da te e preferiamo invece preparazioni erboristiche, facendoci suggerire da un professionista, dosi e tempi di infusioni. Questo per evitare di incorrere negli antipatici effetti collaterali, dati da dosaggi eccessivi. Le donne incinte o in allattamento dovrebbero evitarla.

Senza side effects è invece un rimedio naturale tramandato dalle nonne ed è mettere una fetta di patata nelle zone del corpo dove sudiamo di più. Strofiniamo leggermente e poi lasciamo agire per qualche minuto, dopo di che asciughiamo con un panno e spolveriamo un velo di talco o di amido di mais.

Se l'iperidrosi è causata da sovrappeso o obesità, si può cercare di migliorare il metabolismo e lo stoccaggio del grasso, grazie all'aceto di mele, conosciuto sin dai tempi antichi per le sue virtù. Oltre ad assumerlo per via interna, mescolato ad acqua, possiamo fare dei bagnoli sulla pelle, nelle aree colpite da sudorazione eccessiva. Questo metodo è efficace anche in caso di sudori da febbre.

Ottima anche l'amamelide, che contrasta l'iperidrosi del viso, soprattutto dovuta alla menopausa. Usiamo un'acqua distillata all'amamelide sulla faccia o sul corpo, inumidendolo con un panno di cotone imbevuto per avere sollievo.

In ultimo, un buon rimedio della nonna, del tutto fatto in casa, è limone e bicarbonato. Tagliamo un limone in due e spolveriamo su una metà un po' di bicarbonato, poi strofiniamo su ascelle, piedi o mani per qualche secondo. Eliminiamo i residui con un panno di cotone pulito. Ciao ciao all'iperidrosi e anche al cattivo odore di sudore.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione