RICETTARIO

Cucina indiana: la ricetta dei samosa, golosi snack ripieni

STORIA

Se ci trovassimo a girare per le strade delle grandi città dell'India o del Pakistan, il cibo di strada sarebbe un grande protagonista delle nostre passeggiate. Fra tutte le leccornie proposte dagli ambulanti, certamente una delle opzioni più sfiziose sarebbero i samosa, degli snack di pasta fritta con ripieno variegato, soprattutto carne e/o verdure.


La farcia dei samosa è infatti sempre diversa, un po' come le nostre pizze al trancio, che cercano di venire incontro ai gusti differenti di una clientela variegata. Solitamente però, nel ripieno di questi snack, ci sono degli elementi che non mancano mai e sono le patate, i piselli e le spezie, fra cui pepe e cardamomo in polvere, ma anche i semi, quali finocchio e coriandolo.

Per una farcitura che varia, ciò che rimane sempre uguale è invece il croccante involucro fatto con farina maida e ghi, ingredienti che possono essere sostituiti con una normale farina 00 e del burro chiarificato. Qui di seguito tutti i passaggi per creare un ottimo impasto. Per la farcia invece lasciamo libero sfogo all'ispirazione del momento, che magari può essere fusion orientale-occidentale.

Procedimento

Versiamo la farina, i semi di carambola e il sale in una ciotola e mescoliamo bene per far amalgamare. Poi aggiungiamo il ghi o il burro chiarificato a temperatura ambiente e impastiamo con le dita fino ad ottenere un aspetto farinoso.

Addizioniamo man mano i 5 cucchiai d'acqua, sempre impastando con cura dopo ogni aggiunta, fino a quando l'impasto non risulterà morbido ma sodo. Dopo di che copriamolo con uno strofinaccio umido e lasciamo riposare per almeno mezz'ora.

Passato questo tempo riprendiamo la pasta dei samosa e impastiamola per qualche minuto, poi suddividiamo in circa 6 parti uguali, ciascuna delle quali andrà appallottolata con le mani e stesa con un matterello sul piano da lavoro ad uno spessore di circa 2-3mm.

A questo punto tagliamo in due la circonferenza e inumidiamo con un po' d'acqua solo il lato dritto della sfoglia, partendo dalla metà e infine facciamo aderire l'altra parte su quest'ultima. Alla fine avremo ottenuto un cono di pasta, al cui interno potremo mettere la farcia che preferiamo.

Volendo possiamo anche scegliere sapori mediterranei se non ci piacciono i gusti speziati della tradizione indiana. L'importante, qualunque farcitura scegliamo, è che sia già cotta e possibilmente ancora tiepida quando la utilizziamo.

Finito di inserire il ripieno, umettiamo l'interno del cono con acqua e sigilliamo le estremità. Friggiamo i samosa in olio bollente fino a quando non sono ben dorati e gustiamoli caldi.

 

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione