IN ITALIA

Giardini d'Italia, i più belli da visitare in primavera

LEGGI IN 4'

La primavera è una stagione bellissima, che ci invoglia a passare più tempo fuori di casa, invitandoci a godere delle giornate più lunghe e di una vita più all'aria aperta. Approfittando delle gioie della natura, i fine settimana primaverili sembrano fatti apposta per gite fuori porta insieme a tutta la famiglia.

Cogliamo l'occasione per visitare le zone più lussureggianti del territorio, mettendo in calendario anche qualche visita ai giardini d'Italia più belli del nostro paese. Dal Nord al Sud, senza scordare le isole, lo stivale offre meraviglie paesaggistiche degne di nota, opere il cui merito va molto a Madre Natura, ma in parte anche all'uomo, che le ha sapute valorizzare.

Per una puntatina nel patrimonio storico e naturalistico italiano, ecco gli indirizzi da segnare in agenda.

Giardini della Reggia di Caserta (CE)

La Reggia di Caserta è un luogo magico che vanta dei giardini bellissimi. Per chi si trovasse a passare da quelle zone della Campania, una visita è d'obbligo, per mettere il naso nella storia d'Italia e anche nel lussureggiante verde del parco.


Giardini di Villa Hanbury (IM)

Perla della Liguria, i Giardini Hanbury, in provincia di Imperia, sono una vera bomboniera sul confine fra Italia e Francia. Al suo interno sbocciano piante e fiori di ogni genere e tipo, coccolate dal clima particolare che fa convivere insieme specie diverse e provenienti da tutto il mondo.


Giardini di Villa Carlotta (CO)

Sul Lago di Como si affacciano dimore storiche con giardini bellissimi. Uno di questi è quello di Villa Carlotta, che accoglie i visitatori con una splendida fontana, attorniata di verde.


Giardini di Boboli (FI)

Chi sta programmando un viaggio a Firenze, deve certamente mettere in conto almeno una mezza giornata per visitare i giardini di Boboli, una bomboniera verde nel cuore del capoluogo fiorentino, che vale la pena un giro in lentezza, in armonia con la natura.


Giardini della Landriana (RM)

Ad Ardea, solo 30km da Roma, si trovano i giardini della Landriana, 10 ettari di verde per cui bisogna dire grazie alla marchesa Lavinia Taverna, che li ha commissionati negli anni 50, all'architetto paesaggista Russel Page. Il giro vale lo spostamento dalla capitale.


Giardini Villa Borromeo su Isola Bella (VCO)

 

#lavieestbelle

Un post condiviso da Manuela Onali (@manu_smart_life) in data:24 Apr 2017 alle ore 03:07 PDT

 

Gita romantica in battello per raggiungere l'Isola Bella, sul Lago Maggiore. Qui sorge Villa Borromeo con i suoi incantevoli giardini a sbalzo, meta che merita e dove vale la pena fare qualche foto con il lago sullo sfondo.


Giardini La Mortella (NA)

 

Ischia è una delle isole Flegree più belle, meta irrinunciabile da parte dei turisti da ogni parte del mondo. A Forio sorge il bellissimo museo-giardino di Lady Walton, detto La Mortella, dove ci si può perdere fra le meravigliose specie di fiori e piante provenienti da tutto il mondo.


Giardino Ibleo (RG)

 

#Ragusaibla #giardinoibleo #relax

Un post condiviso da @eziolor in data:19 Apr 2017 alle ore 00:44 PDT

 

Il giardino Ibleo è il più antico dei quattro giardini di Ragusa, in Sicilia ed è una chicca da visitare approfittando della bella stagione. Fra palme, fontane e viali alberati, questo posto permette di immergersi nel verde pur stando nel centro cittadino.


Giardini di Ninfa (LT)

 

Ultimi, ma non per bellezza, i giardini di Ninfa, in provincia di Latina. Una città ormai dimenticata, si è trasformata in un luogo fatato dove la storia e la natura si fondono, regalando ai visitatori un viaggio unico. Impossibile non fare una puntatina.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.
Valentina

L'Italia è ricca di posti meravigliosi, alcuni non li conoscevo. Ad ogni modo Ninfa credo che sia una delle poche meraviglie poco conosciute.

7 mesi fa

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione