donnad logo
● Un mondo ‘green’ tutto da scoprire e in cui condividere l’amore per la natura! ● ● Come scegliere i trucchi giusti e le soluzioni migliori per il tuo look! ● ● Iscriviti gratuitamente alle Newsletter di DonnaD! Ricette, concorsi, consigli e idee creative pensate solo per te! ●
Commenti: 0
Cane, la salute nel naso

In pillole:

Spesso si sente dire: "il mio cane è ammalato, ha il tartufo asciutto", oppure "Non ha la febbre e il suo tartufo è freddo". In effetti le condizioni del naso sono un segnale che può mettere in allerta il proprietario. Da sole però non sono poi così indicative, ci sono spesso cani molto malati il cui tartufo appare assolutamente normale.

Questo significa che occorrono esami più approfonditi per stabilire il reale stato di salute dell'animale. Il naso dei cani normalmente è freddo, umido e brillante (lucido), e solitamente di colore nero. Durante il sonno è più caldo e secco.

In alcune malattie, il tartufo evidenzia determinati sintomi. Il naso che cola può rilasciare un liquido chiaro come l'acqua oppure denso, giallo o verdastro, in questo caso è meglio consultare il veterinario. Se cola da una sola narice spesso si tratta di una lesione locale, oppure indice della presenza di un corpo estraneo.

In certi casi il tartufo appare asciutto e secco. Può trattarsi della conseguenza di gravi disturbi, ma anche semplicemente essere un segnale di stanchezza, per esempio in seguito ad una malattia o ad un periodo di allattamento.

Il naso può inoltre essere sede di screpolature, spesso dolorose e difficili da curare. Queste evidenziano solitamente uno squilibrio alimentare e tendono a peggiorare con il freddo. In questi casi è necessario correggere la dieta del cane ed applicare trattamenti locali sulle lesioni.

La presenza di macchie chiare è dovuta solitamente ad un colpo di sole. Bisogna quindi proteggere il cane con creme solari e considerare la possibilità di far tatuare le zone chiare. Insomma occhio al tartufo, una sorta di termometro in grado di rivelare lo stato generale del cane, ma attenzione a giungere a conclusioni affrettate, la diagnosi completa dovrà essere supportata da esami approfonditi.

Lascia il tuo commento

Per commentare devi effettuare il login