IN FORMA

Alimentazione in gravidanza: consigli utili

LEGGI IN 2'

Le diete, è ben noto, può prescrivere solo ed esclusivamente il medico, ma se sei alla ricerca di alcune indicazioni utili per non prendere troppi chili durante il periodo della gravidanza, ecco qualche indicazione utile. Innanzi tutto è bene ricordare che l’alimentazione è fondamentale per restare in salute (e non solo in forma) e questo naturalmente resta un principio sempre valido, anche in gravidanza.

Grazie alla scienza alcuni falsi miti del passato sono stati finalmente sfatati. Tra i più noti quello delle così dette “voglie” e quello, ancora più deleterio, che la donna in gravidanza debba mangiare per due. Nulla di più falso! Se il tuo peso è normale, infatti, l’incremento di calorie dovrà essere di circa 250 al giorno, se invece sei in, visto le scorte di nutrienti, basterà aumentare l’apporto di 100-150 calorie al giorno. 


Per una gravidanza tranquilla e con pochi rischi, dovresti cercare di mantenere il tuo peso negli standard di riferimento. Una donna normopeso, durante i nove mesi, dovrebbe avere un incremento massimo di 11/14 chili, una in sovrappeso di  7/11 chili, una donna obesa non dovrebbe superare i 6 chili.  

In ogni caso, il controllo del peso in gravidanza attraverso una dieta equilibrata non deve essere interpretata come una restrizione, ma piuttosto come un’occasione per riequilibrare finalmente le tue scelte dietetiche.

Ecco allora qualche suggerimento per un’alimentazione corretta in gravidanza:

  • Evitare il consumo di grassi animali (burro e strutto)e di margarina, preferendo a questi il consumo di olio extravergine di oliva
  • Evitare i piatti eccessivamente conditi
  • Essere molto  parsimoniosi con il sale
  • Fare particolare attenzione ai dolci confezionati, di solito sono troppo ricchi di zuccheri e di grassi
  • Non bere bevande gassate e alcolici
  • Preferire le carni bianche come pollo, tacchino, coniglio
  • Consumare spesso il pesce, povero di grassi ma ricco di proteine, evitando però i calamari, il polpo e i crostacei perché troppo ricchi di colesterolo.
  • Prediligere  il latte parzialmente scremato e lo yogurt  magro
  • Consumare frutta e verdura sia a pranzo che a cena preferendo la frutta anche come spuntino per la merenda
  • Sono consentiti tutti i tipi di cottura tranne la frittura
  • Bere circa due litri di acqua al giorno
  • Quando possibile è consigliabile effettuare delle tranquille passeggiate.

 

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione