2018/09/22 23:45:35564

PULITO IN 7 PASSI

10 cose da fare per sopravvivere alle pulizie se sei uno studente fuorisede appena trasferito

LEGGI IN 2'

Quando si trasloca e si cambia residenza la vita diventa più complicata, almeno fino a quando non riusciamo a sistemarci e organizzarci nel nuovo ambiente. Poi, se capita che la permanenza nella nuova sede sia definitiva, almeno per qualche anno, bisogna trovare il modo di fare una lista delle priorità, pensare a sistemare le proprie cose e ai bisogni della nuova casa. Come quando ci si trasferisce per motivi di studio, da universitari fuorisede. Cambiare abitudini, lontano dalla famiglia, è una bella prova, soprattutto quando si tratta di pulizie domestiche. Come procedere?

Ecco 10 consigli per sopravvivere alle pulizie se sei uno studente fuorisede.

1) Scegli un appartamento piccolo in cui vivere da solo: le pulizie si organizzano meglio quando sei solo tu a decidere.

2) Dopo mangiato, lava subito i piatti, il piano cottura, quello che hai utilizzato e sporcato, per razionalizzare i tempi (e lascia ai coinquilini, se ci sono, il materiale pulito).

3) Separa i rifiuti nei bidoncini della raccolta differenziata, e gettali un volta al giorno negli appositi cassonetti.

4) Pulisci il frigorifero una volta al mese, per bloccare la proliferazione di muffe e batteri. Usa contenitori salva alimenti e la pellicola protettiva per evitare insopportabili olezzi di cibo. Nel caso, aiutati detergendo con attenzione le pareti e le vaschette del frigo con il bicarbonato assorbi-odori mescolato ad acqua.

5) Stabilisci i giorni della settimana per le pulizie generali (i turni per gli spazi comuni, se ci sono dei coinquilini): è meglio organizzare un calendario pulizie.

6) Non considerare la casa solo un appoggio, altrimenti la sporcizia ti sommergerà: le pulizie vanno fatte in maniera regolare per non farti trovare con arretrati difficili da smaltire in poco tempo.

7) Dopo la doccia, pulisci subito il piatto e i pavimenti, evita di lasciare indumenti ed oggetti in giro e mettili al loro posto.

8) Fai le pulizie della cucina ogni giorno, il bagno due volte a settimana, e spazza e lava il resto della casa almeno una volta a settimana.

9) Lava in lavatrice scendiletto e tappetini bagno, almeno una volta al mese.

10) Lava il bucato in lavatrice organizzando due cestoni per panni sporchi, bianchi e colorati. Separa gli indumenti da lavare a mano, per avere tutto a portata quando decidi di lavare i panni.

Se fai con calma e organizzazione, le pulizie di casa possono essere una passeggiata. Poi, sai cosa c’è? Se non ami troppo lavare i panni puoi anche alleggerirti il compito con le nuove Dixan Duo-Caps.

Si tratta di un detergente pratico, predosato in una cap liquida, che garantisce una profonda efficacia pulente e dona freschezza per lungo tempo. Basta mettere una cap (o due cap per una maggior quantità di panni o indumenti molto sporchi) nel cestello, caricare la lavatrice, settare il programma...e il gioco è fatto!

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione