IDEE VERDI

Guarire le piante dopo il gelo

LEGGI IN 3'

Per difendere piante e fiori, sia in giardino che sui balconi, dalle gelate invernali, è necessario prendere alcune precauzioni. Per fare arrivare le piante da vaso indenni fino a primavera raggruppale in un angolo riparato, vicino alla parete più protetta e soleggiata. Crea poi una barriera coprendole con un telo di plastica opportunamente forato. 

Ricorda di eliminare tutte le foglie dai cespugli per evitare che eventuali parassiti o malattie accompagnino le piante durante tutto l'inverno. Per ottenere una buona protezione è utile anche ammucchiare la terra attorno ai tronchi e utilizzare teli protettivi specifici. Un telo di plastica o una stuoia applicati alla ringhiera faranno da barriera alle raffiche gelide del vento, mentre ancorare i vasi con dei pesi servirà a prevenire eventuali cadute.

Anche le piante resistenti al gelo devono assolutamente essere protette sia a livello delle radici e del tronco che a livello della chioma. Le coperture possono essere tolte quando la temperatura diventa più mite e non si verificano più gelate notturne.

Le bulbose a fioritura primaverile resisteranno assai meglio e fioriranno più precocemente se sulle loro cassette si pone uno strato di foglie secche o di torba concimata.

Cosa fare tra gennaio e febbraio:

- in casa elimina le foglie ingiallite, dedica particolare cura alle piante con fioritura invernale, controlla i sottovasi per eliminare l'acqua stagnante, provvedi alla conservazione delle specie bulbose fiorite e non portare all'esterno le piante da appartamento.

- sul balcone non annaffiare vasi e cassette nelle regioni più fredde, controlla periodicamente gli arbusti, pota immediatamente le gemme precoci, ripara per tempo i tralicci delle rampicanti, evita la formazione della crosta ghiacciata sul terreno formata da vento, scarse annaffiature e freddo, fai respirare le piante di tanto in tanto nelle ore più calde.

L'inverno è finito! Scopri cosa piantare a marzo sul tuo balcone!

Non solo colpa del freddo

Spesso i danni dell'inverno non sono solo una causa diretta del gelo, molto influisce l'illuminazione (che in questo periodo è scarsa), altre volte le piante soffrono perchè in questo periodo ci si dimentica di bagnarle quando le temperature salgono sopra lo zero. Le irrigazioni e le concimazioni, abbondanti in primavera ed estate, vanno però diminuite o sospese in questo periodo per tutte le piante che vanno in riposo con il freddo.

Se la temperatura rimane alta per alcuni giorni è importante liberare poi le chiome dalle coperture affinché prendano un po' di aria e luce. In questo modo si evita che le piante subiscano sbalzi troppo repentini.

Piante grasse ed esotiche

La maggior parte delle piante grasse decorative che teniamo in casa provengono da paesi tropicali molto caldi. Sono dunque molto sensibili agli sbalzi di temperatura e temono moltissimo il freddo. I fattori principali da tener presente per difendere le succulente dal gelo sono due: l'ubicazione e l'equilibrio idrologico delle piante.

Un'ubicazione sbagliata, con poca illuminazione, determinerebbe uno stato di malessere e deperimento, è importante poi ridurre la concimazione affinché la pianta possa arrestare la sua crescita e mantenersi forte contro freddo, gelo, pioggia e neve.

Le piante rampicanti

Esistono soluzioni semplici e poco costose per proteggere queste piante. I rampicanti devono eseere protetti soprattutto nella parte del fusto: fasciali con paglia, giornali o con fogli di plastica. I rami più alti possono rimanere liberi. Basterà una potatura a fine febbraio per provocare l'emissione di nuove radici.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione