LAVANDERIA

Tessuti sintetici, quali sono e come lavarli senza rovinarli

LEGGI IN 2'

I tessuti sintetici sono molto diffusi nel mondo dell’abbigliamento, anche in quello sportivo: vediamo quali sono e come lavare questo tipo di indumenti. Quando abbiamo a che fare con il loro lavaggio, infatti, possiamo chiederci quali prodotti e modalità siano preferibili.   

Tessuti sintetici, quali sono
Le fibre sintetiche sono ottenute dall’uomo in modo chimico perlopiù da derivati petrolchimici. Tra le altre, esse comprendono:

  • Acrilica;
  • Clorofibra;
  • Elastan;
  • Modacrilica;
  • Poliammide o nylon;
  • Poliestere;
  • Polietilenica;
  • Polipropilenica.   

Le fibre sintetiche possono essere presenti in tessuti misti, ad esempio in combinazione con fibre naturali come il cotone e la lana, quindi, visiona l’etichetta. Questa, secondo le norme, deve riportare la composizione del tessuto, ovvero l’indicazione estesa in italiano delle fibre che lo costituiscono, anche se, in alcuni casi e per percentuali inferiori al 5%, possono non essere indicate.

Tessuti sintetici, come lavarli
L’etichetta si rivela molto utile per capire come lavare gli indumenti sintetici e misti. A prima vista, i simboli sembrano incomprensibili, ma, in realtà, la loro lettura  è molto facile: qui trovi il significato delle icone che vedrai sull’etichetta.

Per il lavaggio, innanzitutto, valutiamo il detergente. Possiamo avere il problema di eliminare i cattivi odori come il sudore, perciò prendi in considerazione un detersivo che intervenga con delicatezza, anche sulle puzze sgradevoli.

Quanto alle modalità di lavaggio, in linea di massima, i tessuti sintetici si possono lavare a 30 gradi, con un programma di lavatrice delicato. Ma l’etichetta, appunto, ti fornirà informazioni più dettagliate per non rovinare i capi.

Ad esempio, potresti leggere una temperatura di 40 o 60 gradi. Tieni presente che si tratta della temperatura massima, da non superare, dunque valuta di fermarti ai 30, sia per non sollecitare troppo i tessuti sintetici sia per il risparmio energetico.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.
Ilenia

Utili consigli grazie

5 mesi fa

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione

A partire dal 18/04/2018 abbiamo aggiornato la nostra privacy policy in totale rispetto dei nuovi standard del regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) introdotto dall’Unione europea.

Accetta la politica sulla privacy INFORMATIVA PRIVACY