SCUOLA DI CUCITO

Tecnica ricamo silk ribbon, come fare dei lavori spettacolari con i nastri di seta

LEGGI IN 2'

La tecnica di ricamo silk ribbon ci fa realizzare dei lavori meravigliosi con i nastri: disegniamo fiori, lettere e altri elementi, anche in formato tridimensionale. Ed è proprio la morbidezza dei materiali a conferire sinuosità ed eleganza alle nostre creazioni.

Il silk ribbon nasce in Francia intorno al 1750. Da qui si diffonde in Gran Bretagna, quindi si espande in Nuova Zelanda, Australia e America. E arriva ai giorni nostri con nuove idee e disegni che decorano i tessuti.

 

Tecnica ricamo silk ribbon, nastri e tessuti

Come possiamo intuire, per questo tipo di ricamo, abbiamo bisogno di nastri flessuosi e tessuti che li facciano passare da una parte all’altra senza rovinarsi.

Per questo, per il silk ribbon, sono molto indicati i nastri di seta. Di solito si usano quelli larghi 4 millimetri e 7 millimetri, ma, a seconda dei lavori creativi, possiamo variare e usare quelli più larghi o più stretti.

Ma siamo obbligate a usare solo i nastri di seta? Possiamo ricorrere anche a nastri di raso satin double face, organza, poliestere, rayon. La resa non sarà la stessa, ma possiamo comunque comporre dei ricami graziosi o anche alternare diversi tipi di materiali sullo stesso lavoro.

Per quanto riguarda le stoffe, optiamo per quelle che non abbiano una tessitura né troppo stretta né troppo larga di modo che l’ago passi con facilità senza strappare il tessuto. Possiamo scegliere, ad esempio, il lino, il satin, la seta shantung, il cotone, il tessuto faille o voille, la tela aida.

 

Tecnica ricamo silk ribbon, gli strumenti

In genere si usano gli aghi chenille e crewel. Ovviamente devono avere una cruna grande abbastanza per far passare con agio il nastro di seta o altro materiale. Per il resto, sarà comodo un cerchio per il ricamo e ci serviranno i classici strumenti per il cucito ed eventualmente altri elementi decorativi come perline e strass.

 

Tecnica ricamo silk ribbon, come fare i lavori con i nastri

Anche per questa tipologia di ricamo, per cominciare il lavoro, facciamo un nodino al nastro. Per terminarlo, fissiamo il nastro di seta sul retro del tessuto.

Lavoriamo con piccole porzioni di nastro e, mentre eseguiamo il ricamo, abbiamo cura che non si attorcigli e teniamolo tirato, soprattutto per le decorazioni tridimensionali. Insomma, la parola d’ordine è non stropicciare e non far afflosciare il nastro.

Con i nastri di seta o altri materiali, possiamo eseguire molti dei classici punti del ricamo come il punto catenella, il punto nodino, il punto all’indietro o il punto margherita, per citarne giusto qualcuno. Inoltre, possiamo tracciare alcuni elementi come i rami anche con il filo da ricamo.

Per eseguire i lavori con la tecnica di ricamo silk ribbon, disegniamo le immagini, che possono anche essere solo abbozzate, e ricamiamole con i nastri di seta.

 

Sicuramente molto suggestivi sono i lavori tridimensionali. In questo caso, dobbiamo fermare i nastri con il filo.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione