POLLICE VERDE

Rimedi casalinghi per le tue piante: concimi naturali

LEGGI IN 3'

Le piante del tuo appartamento o terrazzo possono essere nutrite e curate con prodotti di uso quotidiano, ingredienti che utilizzi normalmente in cucina. Se hai dei bambini o degli animali in casa l'utilizzo di prodotti naturali, al posto di fertilizzanti chimici, ti da la sicurezza che queste sostanze dannose non verranno mai a contatto con loro. Qui di seguito troverai alcuni semplici rimedi per creare dei concimi naturali senza ricorrere a sostanze chimiche.

Ecco quali sono i rimedi casalinghi e i concimi naturali per rendere le tue piante più forti e belle.

Partiamo dalla terra. Innaffiando quotidianamente la pianta la impoveriamo e le portiamo via parte dei nutrimenti in essa contenuta. Per ridarle nuovo vigore, oltre a rifornirle di nuova terra, aggiungi dei fondi di caffè: renderanno la terra nei vasi più fertile e la pianta crescerà meglio. Il fondo di caffè - oltre ad essere un vero e proprio concime naturale - ha anche il vantaggio di rendere il terreno leggermente acido e contrastare il calcare che viene a contatto con la pianta con l'uso dell'acqua del rubinetto.


Un altro modo per nutrire la terra è innaffiarla con l'acqua di cottura delle verdure. Quando lessi carote, zucchine, spinaci non salare l'acqua e, una volta che hai scolato le verdure, tienila da parte. Aspetta che si raffreddi poi versala nei vasi un paio di volte alla settimana: questo concime naturale rende la pianta più forte e le foglie più lucide.


Anche il vino rosso è un ottimo alleato delle nostre piante poiché ricco di sali minerali che rendono la terra più feconda. Quando hai terminato di bere una bottiglia di vino rosso riempila completamente d'acqua e versane il contenuto nella terra, in primavera la pianta ti ringrazierà con una fioritura abbondante.

Anche le foglie di tè possono nutrire la terra, distribuiscine un paio di cucchiaio lungo il bordo del vaso e innaffia la pianta normalmente, le sostanze si discioglieranno automaticamente nella terra.


Per lucidare le foglie, dopo averle spolverate, imbevi un panno nella birra e passale una ad una. Puoi fare lo stesso procedimento con un misto di acqua e latte: quando termini il latte aggiungi un po' d'acqua nella bottiglia ed usa questo liquido per lucidare il fogliame.

Per mantenere lucide le foglie nel tempo, passale con un panno morbido imbevuto di glicerina; essa risulta migliore dell'olio di oliva in quanto quest'ultimo tende ad attirare la polvere.


Se il tuo problema sono gli insetti e i parassiti ecco alcuni rimedi che puoi provare subito.

Una bella doccia alla tua pianta può liberarla per sempre dalla presenza di cocciniglia (piccolissimi insetti che amano vivere nei sottovasi e che si nutrono di radici, foglie e steli). Prendi la pianta, copri la terra con della carta d'alluminio e mettila a testa in giù. Utilizza la vasca da bagno o metti un catino nella doccia poi apri l'acqua e passala su tutte le foglie, aiutati anche con le mani insistendo nel punto d'incontro tra foglia e picciolo. Se necessario ripeti questo procedimento più volte.


Gli afidi (chiamati anche pidocchi delle piante) pungono le foglie e le privano delle sostanze nutritive. Per eliminarli dalla pianta metti vicino al bordo del vaso uno spicchio d'aglio a testa in giù, senza sbucciarlo: lo zolfo che contiene l'aglio verrà assorbito dalle radici e la terra verrà disinfettata.


Per tenere lontano le lumache dai rami basta legare lungo di essi dei batuffoli di cotone: la lumaca non riuscirà a superare questa barriera e lascerà intatte foglioline e boccioli.


E' buona regola  dopo aver acquistato una pianta farle un trattamento preventivo: lascia la pianta a bagno nell'acqua, nella quale avrai aggiunto un cucchiaio di bicarbonato di sodio e del sale da cucina, per circa dieci minuti. Questo è un ottimo metodo antiparassitario che libera la pianta da ogni tipo di impurità.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.
Filomena

Bellissimo articolo!!!

1 anno fa
Claudia

un buon articolo, anche io uso la glicerina per le foglie, e per gli insetti parasita macerato di ortica, avendo la fortuna di trovarla vicino a casa...

2 anni fa

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione