DIVENTARE MAMMA

10 cose che possono succedere quando decidi di avere un secondo figlio

LEGGI IN 3'

Secondo figlio in arrivo? Sicuramente ti sentirai già più rilassata rispetto alla prima gravidanza, ma ci sono altri vantaggi a cui forse non hai ancora pensato.

1. Lo dirai subito ai tuoi genitori e agli amici più cari prima della scadenza dei tre mesi. Le prime 12 settimane sono le più delicate: lo sai perché ci sei già passata una volta. La seconda volta però sarai molto più tranquilla.

2. A volte ti dimenticherai di dire che sei incinta. Durante la prima gravidanza eri così entusiasta, frastornata e un po’ in ansia che dovevi annunciarlo a tutti, anche al barista o al tuo fruttivendolo! La seconda volta qualcuno scoprirà che sei incinta solo vedendo il pancione. 

3. Non saprai come dirlo a tuo figlio. Se il tuo primogenito è molto piccolo, gli dirai che nella pancia c’è un fratellino che non vede l’ora di uscire. Se è già grandicello, e magari è stato lui a chiederti un fratellino o una sorellina, i libri specifici saranno i tuoi alleati numero uno.

4. Riceverai meno consigli dalle altre mamme. E ne sarai felice! Al primo giro tu eri primipara e loro erano già madri, quindi si sentivano autorizzate a elargire una serie di consigli spesso non richiesti. Questa volta ti lasceranno in pace. Tranne le amiche che hanno già due figli e vorranno a tutti i costi spiegarti che con due figli non avrai mai più tempo di andare dal parrucchiere, finché non andranno entrambi all’università. 

5. Ti stupirai di come la seconda gravidanza sia diversa dalla prima. Molte donne sono predisposte alle nausee, quindi se le hai avute alla prima gravidanza è molto probabile che le avrai anche la seconda, ma non è detto! Potresti aver voglia di cibi diversi, o che ti diano fastidio solo determinati odori. 

6. Dopo il parto ti sentirai un po’ in colpa verso il tuo primogenito. Ce la metterai tutta per non farlo ingelosire e per coinvolgerlo in questa nuova avventura, ma la realtà è che per i primi mesi sarai un tutt’uno con il neonato e il tuo primo figlio dovrà farsene una ragione. Anche questo lo aiuterà a crescere!

7. Tornare al lavoro sarà difficile, ma non vedrai l’ora. Probabilmente dopo i primi 40 giorni di notti insonni penserai che non sarai mai più in grado di tornare alla scrivania, ma superata la fase critica sarai felicissima di lasciare il tuo pargoletto al nido e dimenticarti poppate, pannolini e pianti a dirotto.

8. Ti chiederai come hanno fatto le nostre bisnonne ad allevare 12 figli. Forse nella società contadina era più facile, ci si conosceva tutti, i figli maggiori si occupavano dei più piccini… Ma per te resterà sempre una specie di miracolo.

9. Sarai molto meno ansiosa. Avrai zero preoccupazioni dovute all’inesperienza, come invece è successo la prima volta. Sai cosa ti aspetta e ci arriverai preparata. Col secondo figlio è tutto molto, ma molto, più facile. 

10. Scoprirai energie che avevi dimenticato di avere. Se il tuo primo figlio va già all’asilo probabilmente hai rimosso le notti insonni, la stanchezza infinita, l’impegno totalizzante che il tuo frugoletto richiede. Ma riscoprirai anche la gioia, la pienezza, la vera felicità che si prova a prendersi cura di una creatura bisognosa di tutto. Una sensazione impagabile.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.
Elisa

confermo che le due gravidanze sono diversissime!! E poi è molto bello vivere la seconda gravidanza col figlio più grande che saluta il fratellino nella pancia della mamma :) Dopo il parto ovviamente va molto a fortuna: il mio primogenito non è stato geloso e tuttora ha un ottimo legame col piccolo di casa!
La vita ti cambia parecchio: prima ti gestivi tra lavoro, casa, bambino (marito!) e riuscivi a trovare tempo per te. Con due figli a volte credi proprio di sclerare.....poi li guardi....MERAVIGLIA!
Ciao a tutte le mamme. kiss

1 anno fa

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione