DANZA

Come tenersi in forma? Basta ballare

LEGGI IN 2'

La passione per il ballo

Ballare fa bene al fisico e allo spirito, migliora la postura e il buonumore, favorisce le relazioni e la socializzazione, anche con l’avanzare dell’età e degli acciacchi il ballo rimane una delle attività più adatte e ricche di benefici. Tango, waltzer, liscio, balli di gruppo, sono tutte attività adatta anche a chi ha difficoltà motorie, una valida terapia anche per migliorare il senso dell’equilibrio e la coordinazione, allenando corpo e cervello.

I benefici della danza
Le ricerche confermano che ballare almeno una o due volte alla settimana facilita i movimenti, aumentando equilibrio, sicurezza e fiducia in se. Un paio di sessioni settimanali da un’ora ciascuna aiutano a perdere peso, migliorare la tonicità del corpo e la postura. 

Ballare aiuta ad aumentare la resistenza fisica e la flessibilità del corpo, ma anche a migliorare il sistema cardiocircolatorio e a contrastare l’osteoporosi. Il ballo infine aumenta i livelli di endorfina, riduce lo stress e aiuta a ritrovare il buonumore e migliorare la vita sociale.

Che tipo di ballo scegliere?
Tra corsi, serate danzanti, balere o discoteche le soluzioni sono davvero molte, le più adatte per gli over anta sono senza dubbio quelli standard da sala come valzer, tango e foxtrot, ma anche gli altri balli che appartengono alla famiglia del liscio, ovvero polka e mazurka. 

Discorso a parte meritano i balli latini che senza dubbio richiedono un maggior dispendio fisico e una maggiore fisicità, ma non per questo devono essere abbandonati o evitati quando si raggiunge una certa età. Se c’è la passione, con le giuste precauzioni, ogni tipo di ballo potrà essere praticato, evitando solo gli stili più acrobatici o da “danza sportiva”.

Il valzer lento è ideale per chi cerca una attività dolce e rilassante che non richieda troppo impegno fisico e mentale, mentre il tango è ideale per sviluppare e allenare le abilità psicomotorie, l’equilibrio dinamico di questo ballo, le brusche frenate e le evoluzioni coreografiche della ‘guida’ lo rendono un ottimo esercizio anche per la mente.

I balli latini sono ideali per ritmo, equilibrio, respirazione e attività cardiocircolatoria, mentre il foxtrot è ottimo per favorire il buonumore e scacciare lo stress, i passi lenti alternati a quelli veloci, mantengono elastico e attivo il cervello. 

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.
Silvia

Da insegnante di danza non posso che confermare tutto quello che è scritto nell'articolo. Ballate, ballate, ballate....

2 anni fa

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione

A partire dal 18/04/2018 abbiamo aggiornato la nostra privacy policy in totale rispetto dei nuovi standard del regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) introdotto dall’Unione europea.

Accetta la politica sulla privacy INFORMATIVA PRIVACY