TRUCCHI E SOLUZIONI

Come pulire la moquette

LEGGI IN 2'

La moquette suscita sentimenti contrapposti, o si ama o si odia. Elegante e raffinata, dà un tocco di comfort e calore in casa, ma è anche l’arredo che più di tutti trattiene la polvere ed è difficile da pulire. Tra tutti gli arredi, la moquette è decisamente quello che trattiene più la polvere. D’importanza fondamentale è effettuare la sua pulizia in modo ricorrente e continuo. L’ideale è passare l’aspirapolvere una volta ogni due o tre giorni almeno nelle zone di passaggio. Per un’azione più efficace e per mantenere il buono stato della moquette utilizza la spazzola battitappeto. Le sue funzioni, infatti, sono tre: batte, spazzola e aspira la polvere.
Inoltre, regola fondamentale e necessaria, è di eseguire una pulizia a fondo annuale per igienizzare la moquette. Lo sporco si annida tra i nodi e i fili di legatura piuttosto che sulla superficie, quindi la sola azione della spazzola battitappeto non è sufficiente.

La moquette si distingue, infatti, per i diversi tipi di lavorazione cui è sottoposta e per le diverse fibre utilizzate. Deve essere pulita con sistematicità, data la sua predisposizione a raccogliere e trattenere polvere e sporcizia di ogni tipo.

Come pulire la moquette: pulizia quotidiana

L’azione più importante per mantenere puliti i tessuti è quella di aspirarli con un battitappeto tutti i giorni per evitare che la polvere si accumuli in maniera spropositata, soprattutto nelle zone più trafficate della casa come scale ed ingressi. Per i tessuti a pelo lungo meglio però usare l’aspirapolvere a rotelle piuttosto che il battitappeto, più adatto per moquette a posa tesa.

Come pulire a fondo la moquette

Sarebbe buona norma inoltre lavare, smacchiare ed igienizzare il tessuto a cadenza annuale, semestrale o trimestrale, a seconda della zona di passaggio. Per quest’operazione potete rivolgervi a imprese specializzate o ricorrere a rimedi fai-da-te, bagnando lo spazzolone in un litro d'acqua, mezzo bicchiere di alcool denaturato, due gocce di detersivo per piatti.

Eliminare le macchie dalla moquette

La moquette si è macchiata? Intervieni immediatamente tamponando senza sfregare con carta da cucina o un panno per assorbire il liquido rovesciato. Nel caso di sostanze liquide asportane il più possibile con un cucchiaio, usa poi una schiuma a secco o uno smacchiatore specifico liquido o a nebulizzazione. Prima di procedere con lo smacchiatore fai una prova in un punto nascosto per verificare la resistenza dei colori. Occorre utilizzare una macchina lavamoquette o, in alternativa, un pulitore a vapore.Assicurati che il tipo di fibre sopporti bene il trattamento. Se queste azioni presentano delle difficoltà, puoi rivolgersi a ditte specializzate che >effettuano un lavaggio a fondotramite un potente apparecchio a estrazione. Il risultato sarà sicuramente ottimo.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione