MAMMA E BAMBINO

Dermatite da pannolino

La pelle dei bambini e' delicata, perche' e' ancora molto sottile e priva del cosiddetto film idrolipidico, quella invisibile pellicola che serve a proteggere dalle aggressioni degli agenti esterni.
LEGGI IN 1'

Per questo quando viene a contatto con sostanze irritanti e' molto facile che la pelle, coperta dal pannolino e sottoposta al continuo sfregamento degli elastici, si infiammi provocando arrossamento, bruciore e piccole irritazioni.

* Cambia spesso il pannolino (almeno ogni 3-4 ore), possibilmente anche di notte
* E' vero che i pannolini di nuova concezione sono studiati apposta per trattenere all'interno le sostanze di rifiuto, ma ciò provoca un aumento della temperatura e dell'umidita', favorendo la proliferazione di germi e batteri
* Se c'e' diarrea aumenta la frequenza dei cambi.


Come curarla


* La dermatite da pannolino guarisce nell'arco di qualche giorno, mentre se trascurata potrebbe anche degenerare in un'infezione da funghi
* Mantieni i genitali del bambino sempre puliti e asciutti, lavandoli con acqua e un detergente specifico e asciugando delicatamente con un asciugamano di cotone 
* Se la pelle e' particolarmente secca, dopo il cambio applica una crema a base di ossido di zinco, che forma una barriera protettiva isolante, ma non usare il talco, che potrebbe peggiorare la macerazione della pelle
* Un altro accorgimento e' lasciare il bambino scoperto il piu' possibile, in modo da far traspirare liberamente la pelle
* L'arrossamento potrebbe essere provocato da un'allergia ai saponi usati per la pulizia personale del piccolo o ai detersivi per lavare i suoi indumenti: in tal caso utilizzare prodotti appositi per la cura degli indumenti del bebè.

(Fonte: http://www.guidagenitori.it)

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta