GRAVIDANZA

Cucinare senza grassi

LEGGI IN 2'
Cè chi ama i sapori decisi e chi preferisce quelli delicati, chi ama la tradizione e chi sperimentare, ma senza dubbio una buona fetta del benessere, della salute e della linea di tutte le neo mamme passa dai metodi di cottura che utilizziamo in cucina.

Come fare quindi per dare sapore senza sacrificare la leggerezza?

Cercare di ridurre al minimo i grassi è un must per ogni donna, ed i motivi per limitare al minimo l'uso di grassi in cottura di certo non mancano: danno molte calorie, sono pesanti da digerire e poco salutari. Per non rinunciare al piacere e al gusto ecco che in nostro aiuto arrivano delle valide alternative.

Riprendendo l'idea base della frittura, ovvero di un involucro intorno al cibo in modo da non disperdere i sapori, si può ricorrere con successo alla cottura al cartoccio. Questa si pratica chiudendo le vivande in un involucro di carta oleata o foglio di alluminio impreziosito dai giusti aromi e fatto cuocere in forno caldissimo. La cottura in cartoccio e foglie è indicata soprattutto per il pesce, ma si presta bene anche con molti tipi di carne.

Ottima è facile da realizzare è anche la cottura tramite crosta di sale, ideale per carne, pollame e pesci di grosse dimensioni. Il cibo va posto in forno caldissimo dopo essere stato ricoperto da un impasto consistente di sale grosso appena spennellato con un po' di farina bianca e acqua.

Per chi invece vuole provare qualcosa di originale e divertente che potrebbe coinvolgere i bambini in una specie di gioco esperimento, molto interessante è la cottura con la creta. In questo caso l'alimento andrà avvolto in un involucro di terra argillosa e posto in forno senza condimenti.

La creta si indurirà fino a formare una sorta di statua che andrà quindi rotta per estrarre la carne cotta che risulterà dorata, morbida e gustosa di un fritto, e sicuramente più leggera. Sono molti quindi i modi originali e divertenti per unire sapore e leggerezza e realizzare, attraverso la cottura, la magica trasformazione degli alimenti in cibo.

(Fonte: http://www.dietaenutrizione.it)

Iscriviti alla newsletter di donnad

Leggi tanti nuovi contenuti e scopri in anteprima le iniziative riservate alla community.