PRIMA INFANZIA

Scegliere il giusto biberon e tettarella

LEGGI IN 2'

Con un neonato in casa arriva presto il momento in cui devi acquistare il suo primo biberon, il grande alleato di ogni mamma alle prese con l’allattamento ma anche uno strumento indispensabile nei mesi successivi, quando il tuo piccolo potrà iniziare a bere anche altri liquidi oltre al latte. Ma come scegliere il modello e la marca giusta? Meglio un biberon Mam o Chicco? O magari il nuovo modello Avent della Philips, un Nuk o ancora un Mebby? Ovviamente nessuno dei biberon e tettarelle presenti sugli scaffali è da evitarsi, tuttavia è bene avere presente quali sono le caratteristiche più importanti di un buon biberon, senza contare il fatto che poi la vera scelta spetterà a lui o lei. Se non sarà soddisfatto/a probabilmente ve ne accorgerete!

La prima scelta da fare riguarda il materiale del biberon, che è formato da due elementi: il contenitore e la tettarella. Il primo può essere in vetro o plastica, la seconda in caucciù o silicone. Per quanto riguarda il contenitore la plastica evita chiaramente ogni rischio di rottura; tuttavia nel 2010 l’Unione Europea ha messo al bando i biberon contenenti Bisfenolo A, un componente chimico imputato di causare problemi nello sviluppo. Il vetro invece è il materiale familiare che tutti conosciamo, ma certo bisogna fare attenzione che non si rompa. Per quanto riguarda la tettarella il caucciù è un componente naturale, tuttavia per la sua composizione tenderà a farsi meno elastico e a rompersi. Il silicone invece presenta diversi vantaggi: anallergico e inodore, durerà sicuramente più a lungo.

Superate le considerazioni sui materiale devi prestare particolare attenzione a due “optional” da non sottovalutare: il biberon anticolica e quello antireflusso. Con il primo una particolare valvola posta sotto la tettarella impedisce al piccolo l’ingestione di bolle d’aria, tra le cause di coliche neonatali. Con il secondo invece sarà sempre una valvola ad impedire un reflusso del latte, permettendoti di fatto di nutrire il tuo bambino anche da posizione seduta, senza la necessità di doverlo distendere.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.
Valentina

Articolo interessante

3 anni fa

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta