ALTRI ANIMALI

Pappagalli Agapornis Selby, ossia gli Inseparabili

LEGGI IN 2'

Ami avere degli animali domestici ma vuoi optare per qualcosa di diverso rispetto agli amici a quattro zampe? Sei una persona romantica e ti piace l’idea di una coppia che si sceglie per tutta la vita? Se le due risposte sono positive (ma anche una sola va bene!) la soluzione che ti proponiamo oggi non potrà che attirare la tua attenzione. Parliamo infatti degli Agapornis Selby, ovvero gli Inseparabili, quel particolare genere di pappagalli le cui coppie si scelgono e restano tali per tutta la vita.

Scoperti in Africa nel diciannovesimo secolo, gli Inseparabili (il cui nome scientifico nasce proprio dall’unione delle parole greche amore e uccello) sono diventati famosi per questa loro peculiarità, che li rende anche animali domestici particolarmente affettuosi. Tuttavia, come ogni compagno che scegliamo di tenere in casa, richiedono delle cure particolari. Vediamole assieme.

Anzitutto i pappagalli inseparabili vanno scelti in coppia, e la loro attitudine “amorosa” li porta anche a ricercare spesso il contatto con il padrone. Sono animali, infatti, che non possono essere lasciati molto soli, amano volare per casa e soprattutto ripagheranno la tua disponibilità con numerosi segni di affetto, senza bisogno di alcun addestramento. Infatti, i pappagalli inseparabili parlano, e non sarà raro sentirli chiamare il tuo nome se li tratterai con cura. Dal punto di vista dell’alimentazione è bene ricorrere a frutta e verdura, oltre ai tipici semi. Gli inseparabili, infatti, necessitano di un’alimentazione ricca di vitamine A e C. Per quanto riguarda invece la riproduzione, una coppia acquistata assieme o formata in casa in due tempi diversi, porterà sicuramente alla nascita di alcuni pulcini. Le uova dei pappagalli inseparabili tendono a rimanere tali per circa 3 settimane, dopo le quali arriverà l’attesa schiusa e la crescita della famiglia!

Una particolare attenzione raccomandata a tutti gli amanti dei pappagalli, non solo inseparabili, è un occhio di riguardo per le malattie. Questi animali, infatti, hanno imparato a nascondere i loro malesseri per non attirare i predatori, per questo bisognerà fare attenzione ad eventuali cambiamenti improvvisi nei loro comportamenti o nel loro aspetto fisico.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione