PSICOLOGIA

Impara dai tuoi errori!

LEGGI IN 2'

Se ogni situazione vissuta diventa una prova d'esame da superare per forza con il massimo dei voti perché altrimenti ci si sente insoddisfatti di se stessi probabilmente attraverso questo comportamento si sta ricordando una condizione già vissuta in infanzia.

Se sentiamo la necessità di essere per forza un numero uno sfidando continuamente chi ci è vicino, forse da bambini siamo stati trascurati oppure obbligati ad essere sempre perfetti per ricevere in cambio approvazione ed amore.

Gli errori, le disattenzioni, purtroppo e fortunatamente, fanno parte del nostro quotidiano e del nostro essere umani e non riuscire ad accettarli significa vivere con la paura di sbagliare. Le persone più inflessibili con se stesse, quelle con un carattere rigido, fanno fatica a rialzarsi dopo una caduta o una sconfitta a causa dei pesanti sensi di colpa che avvertono.

Essere troppo precisi è spesso sinonimo di rigidità, di regole troppo precise da rispettare che impongono alte aspettative. Pensare e convincersi che una festa, un viaggio, una vacanza, un figlio, un unione matrimoniale debbano essere come noi li abbiamo progettati significa già dare spazio alla delusione.

Per cercare di sostituire questo senso di frustrazione con un sentimento più positivo si può provare a cambiare, nel proprio alfabeto mentale, la congiunzione 'e' con la 'o', in questo modo saremo forse in grado di accettare più facilmente i cambiamenti dando così corso ad un nuovo slancio dei nostri pensieri.

Per superare il senso d'insoddisfazione bisogna provare ad allontanarsi dai canoni precostituiti che identificano già i dettagli di ciò che stiamo vivendo. Deviare dal tracciato è una cosa errata? Dipende, a volte le improvvisazioni creano maggiore gioia e stupore dei rigidi tracciati. Basta pensare ad una gita non organizzata, ad una cena improvvisata, ad un regalo non atteso, tutti momenti non previsti che regalano però molta gioia.

Per cercare di entrare in sintonia con questa nuova situazione possiamo iniziare a modificare il look personale. Se la nostra immagine è intrappolata da tempo in uno schema rigido possiamo provare ad ammorbidirla dandole nuove varianti, piccole novità che devono renderci più reali ed imperfette proprio come siamo veramente. Possiamo iniziare con l'azzardare un colore forte allontanandoci dal formale 'bicromatismo' del bianco e nero oppure aggiungere un accessorio particolare, modificare la pettinatura o il colore dei capelli, un dettaglio che ci faccia sentire non perfette ma felici.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta