2019/11/19 13:06:533732
2019/11/19 13:06:5317387

IN FORMA

Dimagrire con le spezie: benessere e forma fisica

LEGGI IN 3'

Dimagrire con le spezie: preferisci la cucina etnica!

Lo sapevi che è possibile dimagrire con le spezie?Scopri i suggerimenti utili per impreziosire le tue ricette con aromi etnici in grado di farti ritrovare il peso forma e il benessere!

Ricette esotiche con profumi nuovi e particolari arrivano da ogni parte del mondo. Le cucine etniche sono diventate ormai una consuetudine nelle scelte culinarie di tutti i giorni. E proprio per essere più consapevoli delle proprietà di alcuni cibi è utile conoscere alcuni elementi in più sulle spezie che donano sapori nuovi ai nostri piatti.

Gli aromi si rivelano un vero toccasana per chi vuole stare in forma e anche per chi vuole perdere qualche chilo. Alcune spezie, come ad esempio, cumino, chia o chiodi di garofano aiutano a ridurre il consumo di sale proprio per il loro sapore che contribuisce a ridurne l’aggiunta sugli alimenti.

Aneto, fresco aroma

Il sapore dell’aneto è fresco e assomiglia molto a quello del finocchio. Di questa pianta, in cucina, si utilizzano sia i semi che le foglie: i primi, infatti, sono molto profumati e si rivelano l’ideale per aromatizzare l’aceto e le conserve.

Le sue foglie fresche sono un ottimo modo per insaporire minestre, patate lessate, piatti di pesce, carne alla griglia ed uova. Un sistema efficace che aiuta a ridurre il numero di calorie che solitamente aumenta quando si esagera con i condimenti. L’aceto di aneto, invece, fornisce un valido supporto per favorire la digestione e per placare i fastidi allo stomaco.

Coriandolo, spezia antica

Il coriandolo è una spezia molto diffusa in Medio Oriente ma ormai entrata a far parte anche della cucina europea. I frutti di questa pianta, infatti, sono uno degli ingredienti principali del garam masala, una miscela molto usata nella cucina indiana, sud americana e orientale. È possibile trovare il coriandolo sotto forma di foglie fresche come sostituto del prezzemolo.
I suoi semi, invece, dal lieve sapore di limone, sono adatti per insaporire pesce carne e verdure. Oltre all’utilizzo in cucina sono notevoli anche le sue virtù terapeutiche, che in particolare favoriscono la digestione e combattono le coliche.

Curry, miscela indiana

Più conosciuto grazie alla cucina indiana che ne fa largo uso, il curry è una mistura di spezie diverse, a volte anche fino a dieci, tostate in padella, pestate in mortaio e poi mescolate. La formulazione più classica comprende pepe nero, cumino, coriandolo, cannella e curcuma. Questa miscela è usata per preparare numerosi piatti e svariati condimenti per pasta, zuppe, carne, verdure e legumi.

Il curry è molto aromatico e può essere più o meno piccante. Molte, inoltre, sono le sue proprietà benefiche, ormai accertate. La mistura, infatti, stimola la digestione, aiuta e disinfetta l’intestino. Ma non solo, possiede notevoli capacità antiinfiammatorie e antiossidanti.

Sesamo, i semi orientali

Ad essere utilizzati in cucina sono i semi di sesamo, una pianta erbacea originaria dell’Asia e dell’Africa. I semi vengono conservati essiccati o tostati e a seconda del trattamento possono essere sia bianchi che neri. Un elemento prezioso è che non contengono glutine e si rivelano perfetti per preparare alimenti per celiaci.

I semi essiccati trovano largo impiego nella cucina coreana, mediorientale e giapponese. Nella tradizione italiana solitamente vengono aggiunti nella preparazione di pane e grissini. Ma questi piccoli semi contengono alte proprietà nutrizionali tra cui proteine di ottima qualità, aminoacidi, zinco, selenio potassio e magnesio.

Zenzero, qualità terapeutiche

Molto conosciuto è anche lo zenzero che si può trovare fresco, secco, in polvere o candito. Il suo sapore è ricorda il limone e la citronella ma con uno spiccato tono piccante. Nei paesi asiatici, come il Giappone, si abbina al pesce crudo mentre in Europa è usato per pane, focacce e biscotti.
La sua composizione ha rivelato la presenza di un olio essenziale e di una resina, che probabilmente sono le responsabili per le sue proprietà terapeutiche. Le sue qualità principali, infatti, riguardano soprattutto lo stomaco, a cui fornisce una valida protezione, e l’intestino favorendo la digestione. Da non sottovalutare, infine, anche la sua azione antinfiammatoria e antiossidante.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione