IN FORMA

I consigli per lenire e prevenire il mal di testa

LEGGI IN 2'

Il mal di testa è un disturbo molto comune. Si stima siano 1 su 5 le persone che ne soffrono. Se anche tu ne soffri, sai benissimo che basta un colpo d’aria condizionata, un po’ di stanchezza a fine giornata, la tensione muscolare o un periodo particolarmente stressante per far insorgere la cefalea.

Prima di tutto impara a riconoscere il tuo tipo di mal di testa: quello più diffuso tra le donne è l’emicrania e colpisce solo un lato della testa e a volte del viso. Il classico mal di testa da stress è quello muscolotensivo, che irrigidisce i muscoli di viso e spalle: puoi lenirlo anche senza farmaci, con un sano riposo. 

Se il dolore è molto forte, probabilmente soffri di cefalea a grappolo: viene a intermittenza con fitte lancinanti, la luce e i rumori spesso sono insopportabili. Infine, non meno fastidioso, c’è il mal di testa secondario, che insorge come sintomo di altri disturbi: il ciclo mestruale o la menopausa, raffreddore o influenza, infiammazioni cervicali. 

Per farlo passare solitamente si ricorre agli antidolorifici, ma se vuoi limitarne l’assunzione puoi adottare alcune di queste buone abitudini quotidiane che ti aiutano a prevenirlo e lenirlo.

Ci sono cibi che possono favorire l’insorgere del mal di testa, ma essendo molto soggettivo non possiamo dirti quali, per questo potresti tenere un diario alimentare per scoprire quali sono i cibi che lo causano. In generale, prova a evitare gli omega 6, un acido grasso che favorisce l’insorgere di infiammazioni e che si trova nelle carni rosse, salumi e formaggi molto grassi, tuorlo d’uovo. Limita anche l’assunzione di aspartame, che viene usato come dolcificante artificiale in alcune bibite gassate, caramelle e gomme da masticare.

In molti casi il mal di testa è scatenato dalla vasodilatazione sanguigna, perciò puoi prevenirlo evitando gli alcolici e il cioccolato. Appena ti scoppia, bere una tazza di caffè potrebbe aiutarti a lenire il dolore, perché la caffeina ha un effetto vasocostrittore.

Se assumi spesso antidolorifici, è importante disintossicare il fegato consumando cibi come spinaci, cavolo nero, broccoli, cereali integrali, legumi, zenzero fresco e limone. Sono tutti alimenti ricchi di vitamine del gruppo B, che assieme a un integratore di magnesio rilassano i muscoli e riequilibrano il sistema nervoso. Punta anche su cibi ricchi di omega 3, che si trova nel pesce, nei semi di lino, nella verdura a foglia verde e in particolare nelle alghe, che puoi aggiungere all’insalata.

Fare attività fisica regolare, dormire a pancia in su, fare esercizi di respirazione prima di coricarsi sono buone abitudini che tengono alla larga il mal di testa

E per farlo passare più in fretta? Prova l’automassaggio alle tempie, sulla fronte e dietro la nuca: fai piccoli movimenti, lenti e circolari, esercitando una leggera pressione. Eventualmente bagna i polpastrelli con poche gocce di essenza di lavanda, che secondo i principi dell’aromaterapia ha proprietà calmanti.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione