GUIDE ECO

Come risparmiare in casa

LEGGI IN 2'

Risparmio e comfort sono due concetti in contrasto fra loro? Niente affatto, anche se in tanti sono convinti che le rinunce in nome del risparmio finiscano per ridurre le comodità, soprattutto quando si parla di casa. In realtà, basta davvero poco per limitare le spese domestiche senza rinunciare a nulla, seguendo dei semplici accorgimenti quotidiani. Vediamo alcuni suggerimenti su come risparmiare in casa.

Intravedere la busta con la bolletta dell'energia elettrica nella cassetta della posta ti spaventa? Prevenire bollette esorbitanti è possibile, ad esempio evitando di lasciare attaccati alle prese domestiche trasformatori e carica-batterie pure quando non sono collegati ai rispettivi apparecchi; pur scollegati, consumano un quantitativo di energia che, per quanto minimo, alla lunga pesa sulla bolletta. Inoltre, rimanendo sempre collegati tendono a deteriorarsi più in fretta, col risultato di doverli ricomprare nuovi.

Hai presente la lucina rossa che compare su televisori, decoder e lettori dvd quando sono spenti? Bene, non ci deve essere: questi elettrodomestici vanno spenti completamente quando non utilizzati, poiché quella lucina rossa segnala comunque un minimo consumo di corrente, che con un piccolo sforzo si può evitare. Se poi hai intenzione di acquistare nuovi elettrodomestici, punta su quelli di classe energetica più elevata: costano un pochino di più, ma consentono di risparmiare sulla bolletta.

Parlando di riscaldamento invernale, spesso l'efficienza dei termosifoni è limitata poiché tendiamo spesso a coprirli con tende, mensole o oggetti di altri tipo che finiscono per assorbirne il calore e di conseguenza, pur tenendoli sempre al massimo, gli ambienti restano freddi. Si tratta di un dispendio energetico notevole che si può evitare semplicemente lasciando sgombro lo spazio intorno ai termosifoni.
La temperatura, inoltre, non va regolata su livelli troppo elevati e un dato può aiutarti a capire: ogni grado in più fa aumentare i consumi complessivi del 6%. Un utilizzo adeguato dell'impianto di riscaldamento prevede anche un timer che faccia accendere i termosifoni solo negli orari in cui è necessario, evitando di tenerli accesi quando non servono.


Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta