CONSIGLI UTILI

Trucchi per pulire e conservare gli indumenti estivi

Sei tornata dalle vacanze e devi riporre gli indumenti che hai utilizzato al mare o in montagna ma hai dei dubbi sui detersivi da utilizzare per lavare al meglio indumenti ed accessori? Vuoi sapere come riporli al meglio per ritrovarli perfetti al prossimo utilizzo?
LEGGI IN 3'

Segui i nostri consigli e la pulizia di questi capi ti sembrerà più semplice:

- Costumi da bagno: metti a bagno, per 5/10 minuti, i costumi in acqua e crusca per ridare lucentezza ai tessuti; se non hai a portata di mano la crusca, puoi sostituirla con del bicarbonato. Dopo questa fase insapona i costumi con sapone di Marsiglia, insisti sui bordi dove è più probabile trovare qualche residuo di creme solari e degli idratanti usati in spiaggia. Sciacqua con acqua e aceto, ed infine pochissimo ammorbidente.

Sul costume o su telo mare c'è qualche macchia di catrame? Tampona la macchia con un batuffolo di cotone imbevuto nell'olio di oliva poi lava l'indumento con il detergente abituale.

- Cappelli di paglia: i cappelli di paglia si puliscono con una soluzione in parti uguali di succo di limone ed acqua, quindi li si strofina con un panno asciutto e li si lascia asciugare all'ombra. Per mantenere la forma del cappello, mentre asciughi, metti all'interno un asciugamano arrotolato, per conservarlo sostituisci l'asciugamano con della carta di giornale. Per rinnovare il colore dei cappelli di paglia spennellali con dell'olio di oliva. e per toglierne le ammaccature lasciali invece a mollo in acqua salata.

- Maschere, occhiali, pinne, cuffie e sandali: questi oggetti di gomma si lavano con acqua e sapone e si risciacquano in acqua e aceto. Prima di riporli, una volta che saranno perfettamente asciutti, passali con del borotalco. I sandali devono essere lavati in acqua e candeggina (un cucchiaio in un litro d'acqua) prima però spazzola la superficie con acqua e sapone per toglierne lo sporco più grosso. Gli oggetti in gomma rimangono morbidi e flessibili se vengono frizionati ogni tanto con della glicerina. Non usate mai l'olio di oliva, perché li danneggia.

- Sacco a pelo: non lavarlo in lavatrice ma portalo alle lavanderie automatiche. Per sporcarlo il meno possibile, quando lo usi, metti all'interno un lenzuolo che puoi mettere all'aria dopo ogni utilizzo. Dopo che sono stati lavati a secco, lascia il sacco a pelo all'aria per almeno una settimana prima di dormirci di nuovo dentro.

- Teli da spiaggia: una volta che i teli saranno perfettamente asciutti, mettili a bagno in acqua e aceto (3 cucchiai per ogni litro d'acqua) per circa 2 ore in modo da eliminare il sale dell'acqua del mare. Poi insapona con sapone di Marsiglia e completa il lavaggio nella lavatrice (basta un lavaggio breve a basse temperature).

- Zoccoli: per mantenere e rinnovare questo tipo di calzature bisogna usare delle precauzioni particolari. Sugli zoccoli scuri va bene spalmare un po' di olio abbronzante; quelli chiari possono essere passati con crema da scarpe neutra. Per conservare elastici e zoccoli di sughero in buono stato, spalmali sopra un velo di olio di oliva con le dita.

Hai degli indumenti lavabili che hanno delle macchie di sudore ostinate? Lasciali in ammollo in acqua tiepida ed un prodotto che contenga enzimi (normali detersivi in commercio addizionati con enzimi) per alcune ore. Verifica che l'acqua rimanga sempre tiepida, poi lava come scritto sull'etichetta.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione