TRUCCHI E SOLUZIONI

Pulizia della lavatrice: come eliminare muffa e cattivo odore in modo efficace

LEGGI IN 3'

La lavatrice è un elettrodomestico che ci aiuta a risparmiare tempo ed energie, lavando i nostri capi di abbigliamento e la teleria della casa in modo profondo ed efficace. Ma anche questa grande alleata dell'igiene domestica, ha i suoi punti deboli, come la muffa, che si può annidare soprattutto nelle anse delle guarnizioni in gomma, generando cattivi odori che permangono all'interno del macchinario.

Non solo, perché anche la qualità del nostro bucato, se la muffa è presente nella lavatrice, può peggiorare. Ragione per cui è essenziale innanzi tutto agire d'anticipo per prevenire la sua comparsa, facendo ogni tanto un ciclo a vuoto ad alte temperature con un misurino di candeggina, in modo da igienizzare bene anche il cestello, ma anche tenendo aperta la porta dell'apparecchio dopo i lavaggi.

Ciò che genera la muffa sono infatti i ristagni di umidità, uniti magari a residui di sporco trattenuti fra le maglie del macchinario. Come detto la lavatrice ha bisogno di una manutenzione periodica che ci aiuta ad allungarle la vita e a mantenerla sempre efficiente, ma se questo non dovesse bastare, possiamo agire in maniera più mirata, con una pulizia profonda del mezzo.

Come eliminare la muffa dalla lavatrice

Quando la guarnizione in gomma mostra le macchie di muffa, è necessario agire tempestivamente per eliminarle, facendo tornare così pulita la nostra lavatrice. Usiamo un panno umido per eliminare la sporcizia più superficiale, poi creiamo una sorta di impacco con un vecchio asciugamano, imbevuto di una soluzione a base di acqua tiepida e candeggina in parti uguali.

La salvietta andrà inserita nell'intercapedine della guarnizione, dove risiede la muffa e lasciata in posa per circa mezz'ora. Passato questo tempo potremo usare lo stesso asciugamano, che intanto avrà ammorbidito lo strato di muffa, per strofinarla via. Usiamo uno spazzolino pulito per eliminare gli eventuali residui rimasti.

Gli stracci usati potranno poi essere lavati in lavatrice con un ciclo di 60° C con candeggio. Dopo sottoponiamo solo la lavatrice ad un secondo ciclo a 60° C, ma stavolta con due bicchieri di aceto, che igienizzeranno guarnizione e cestello.

Come eliminare i cattivi odori dalla lavatrice

La procedura descritta sopra è una vera e propria cura per la lavatrice, in grado di annientare sia la muffa sia i cattivi odori. Tuttavia, per una pulizia più profonda, non è solo l'ambiente interno a dover essere lavato. Se acqua e aceto sono un vero toccasana per igiene e brillantezza del cestello, il bicarbonato è un toccasana per pulire l'alloggiamento del detersivo.

In genere lo sportellino può essere smontato completamente e lavato a parte. Mettiamolo a bagno in una soluzione di bicarbonato e succo di limone, lasciamo in ammollo per circa 20-30 minuti e poi usiamo uno spazzolino per strofinare via le tracce di sapone e sporcizia. Se non si può smontare ricorriamo ancora una volta all'aceto, mescolato con poca acqua e con qualche goccia di olio essenziale per mitigarne l'odore.

Spruzziamo la soluzione sulle aree da trattare per ammorbidirle e poi eliminiamo il tutto con un panno di spugna.

I consigli per evitare la muffa in lavatrice e i cattivi odori

Come detto la prevenzione è un'arma fantastica per evitare di dover agire in emergenza. Per far sì che la lavatrice sia meno a rischio di muffa e cattivi odori, controlliamo le guarnizioni dopo ogni lavaggio e asciughiamole dalle eventuali tracce di umido.

Per evitare la condensa interna, dopo il bucato ricordiamoci sempre di lasciare la porta della lavatrice aperta, in modo che l'umidità esca e non ristagni. Allo stesso modo mettiamoci un timer per ricordarci di svuotare la lavatrice dai panni lavati nel più breve tempo possibile, per eliminare un'altra causa di umidità interna.

In ultimo, prendiamo l'abitudine di pulire la lavatrice una volta al mese, anche solo con l'aceto, se non ci sono macchie di muffa. Il nostro macchinario ci ringrazierà, restando efficiente al nostro servizio per anni.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.
Rosmarina

interessante

6 mesi fa

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione