CANI E GATTI

Le 10 piante velenose per i cani e gli errori da non fare per proteggere Fido

LEGGI IN 2'

I cani riconoscerebbero le piante velenose e le eviterebbero. Tuttavia,  essendo domestici, può capitare che ingeriscano gli esemplari che per loro sono nocivi. Quindi vediamo le 10 piante che, tra le altre, vengono annoverate tra quelle tossiche.

L’azalea e l’oleandro risultano molto pericolosi. Fido potrebbe giocare con i bulbi, ad esempio quelli di tulipano (per considerarne uno), che, tra le piante velenose, possono dare problemi gastroenterici. Nell’elenco delle piante velenose, rientrano anche l’edera e la dieffenbachia. O ancora, l’ortensia e il ciclamino sono altri due esempi di piante tossiche per i cani. In zona festività, tra le altre piante nocive, troviamo anche vischio, agrifoglio e Stella di Natale.

I sintomi vanno dalla tosse insistente al collasso e, tra gli altri, includono diarrea, vomito, coma, infiammazione della lingua e starnuti. Quindi, se noti qualcosa di diverso nel tuo cane e sospetti un avvelenamento o comunque hai dei dubbi sui fiori e sulle piante che hai, consulta il veterinario e cerca di dargli quante più informazioni possibili su quello che circonda Fido, di modo che possa intervenire in modo adeguato.

Non solo piante velenose: gli altri pericoli per Fido e gli errori da evitare
Sul balcone e in giardino si annidano altri pericoli per i nostri cani che, di certo, non si fanno scrupoli a scorrazzare tra fiori e piante o a scavare la terra e giocherellare. Tanto che dobbiamo ingegnarci per proteggere l’angolo verde dagli amici a quattro zampe.

Innanzitutto, non facciamogli bere l’acqua del sottovaso. Un’altra fonte di pericolo sono gli attrezzi che usiamo: tra cesoie, tosaerba e rastrelli, non mancano gli strumenti con aculei, e quelli che tagliano possono fare davvero male ai cani, ma anche a noi stessi. Quindi, evitiamo di lasciare in giro gli arnesi da lavoro e conserviamoli sempre a distanza di sicurezza da Fido.

Al di là di piante e fiori velenosi, un altro elemento deleterio del giardinaggio è il rumore degli attrezzi come  il decespugliatore e il tosaerba: prima di metterci all’opera e di usarli per abbellire il nostro spazio con le amiche verdi, non dimentichiamoci di tenere lontani i cani. Potrebbero spaventarsi, quindi risparmiamo loro questo quarto d’ora di paura.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione