DECORAZIONE DELLA TAVOLA

Come apparecchiare la tavola di Natale in modo raffinato

LEGGI IN 2'

Una delle grandi protagoniste del periodo natalizio, neanche a dirlo, è la tavola della sala da pranzo. Lei infatti accoglie i nostri ospiti in visita di cortesia, per chiacchiere e caffè di rito, ma è sempre lei ad ospitare anche amici e parenti per i cenoni del periodo, quelli che ci vedono regine della cucina, pronte a sfoggiare le nostre doti ai fornelli.

Per questo motivo apparecchiare la tavola di Natale in modo perfetto è importante. I nostri commensali si sentiranno coccolati anche dalla nostra attenzione ai dettagli e noi potremo creare l'atmosfera giusta, anche sono decorando in modo raffinato il desco che ci riunirà tutti.

Tanto per cominciare parliamo di colori. La tavola di Natale ne deve vestire in linea di massima due, di cui uno certamente neutro. Bene il classico abbinamento rosso e bianco, ma bene anche blu e avorio, blu e argento o verde e oro, soluzione che si presta alla perfezione se abbiamo stoviglie con decori dorati.

Eccedere con le tonalità invece è da evitare se vogliamo ottenere un effetto elegante. Se proprio vogliamo arricchire di colore la tavola, non puntiamo sulla teleria o su piatti e posate, quanto più sul centrotavola floreale, che può portare un po' di vivacità alla scala cromatica scelta.

Molto importante, per far sì che la nostra tavola di Natale sia finemente apparecchiata, è scegliere posate perfettamente uguali. Non è importante tirare fuori il servizio di argento della nonna, ma è invece essenziale che non ci siano serie diverse di forchette, cucchiai e coltelli, per evitare che l'effetto visivo sia confusionario.

Il tovagliolo, rigorosamente in stoffa e coordinato con la tovaglia, va poi piegato in modo perfetto, sia che lo teniamo alla destra del piatto, sia che lo adagiamo sopra. Se siamo brave con il napkin design, possiamo anche piegarlo in modo che riprenda una forma a tema natalizio.

Attenzione poi a come serviamo le bevande. Preferiamo travasare l'acqua in caraffe o bottiglie in vetro decorative, mentre il vino, soprattutto se mosso, possiamo tenerlo nel suo contenitore originale. Se possiamo preferiamo però alloggiare la bottiglia in un cestello con del ghiaccio, se deve mantenere una temperatura fredda costante.

Per i vini fermi di una certa qualità, ottimo anche il travaso in un decanter, che ne esalta le note aromatiche.

Parlando di decorazione della tavola di Natale, ben vengano candele, pigne e simboli della festa, purché dosati in modo intelligente e non messi a casaccio sul piano. Se ci manca lo spazio possiamo anche ometterli o usarli come segnaposto, a patto che le dimensioni non siano eccessive.

Ultimo dettaglio, per apparecchiare la tavola di Natale in modo perfetto, non facciamo mancare un menù con tutte le portate. Scegliamo una carta decorativa dove stamparlo, che sia in tema con lo stile scelto. Sarà il tocco finale per rendere il nostro evento davvero unico e speciale.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione