IN FORMA

Menopausa: i sintomi più comuni e i rimedi dolci contro i disturbi

LEGGI IN 3'

La vita intima di una donna è fatta di varie fasi, di cui le due principali sono rappresentate dal menarca, ossia la prima mestruazione e la menopausa, quando cioè si verifica la naturale cessazione dell'attività delle ovaie, fenomeno che si presenta solitamente dopo i 40-45 anni, ma che per alcune donne può avvenire anche precocemente o al contrario tardivamente, dopo i 50 anni.

Ogni donna affronta la menopausa in maniera diversa, sia dal punto di vista psicologico, sia da quello fisico. Se è quindi vero che, soprattutto per ciò che riguarda la sfera ginecologica, siamo tutte simili ma nessuna è uguale, anche i sintomi della menopausa possono variare da soggetto a soggetto, sia per tipologia sia per entità del sintomo stesso.

Generalmente i più comuni sono:

  • Vampate di calore
  • Sudorazione incontrollata
  • Secchezza vaginale
  • Dolore durante i rapporti sessuali
  • Problemi parodontali come gengive arrossate e bruciore alle fauci
  • Capelli più fragili e sottili
  • Irritabilità e cambi repentini di umore
  • Tachicardia e palpitazioni
  • Mal di testa
  • Perdita di memoria
  • Aumento di peso
  • Irregolarità intestinale

Non facciamoci però spaventare da quello che ha tutta l'aria di essere un bollettino di guerra, perché questa sintomatologia può essere facilmente alleviata in modo efficace. Il ginecologo potrà suggerirci, se lo riterrà necessario, una cura ormonale sostitutiva, visto che la causa scatenante della lista di disagi sopra citati sono proprio gli sbalzi ormonali e in particolare il calo di estrogeni.

Se però i sintomi sono lievi e poco invasivi, possiamo valutare col nostro medico la possibilità di affidarci a rimedi naturali che ci permettano di vivere serenamente questa fase di passaggio. Iniziamo dalla dieta, che deve essere ricca di frutta e verdura, soprattutto crocifere, in grado di equilibrare i livelli di estrogeni, ma anche fibre, utili contro la stitichezza. Ottimi anche i probiotici.

Da limitare invece i cibi confezionati, gli zuccheri raffinati, le carni troppo grasse, la frittura e l'alcol, che contribuiscono invece all'aumento di peso. Allo stesso modo concediamoci un po' di sana attività fisica, che serve sia a mantenerci in forma, sia a combattere l'irritabilità e gli sbalzi di umore.

Per ridurre invece le vampate di calore, possiamo provare l'infuso a base di chiodi di garofano, mettendo a bollire mezzo litro d'acqua e lasciando poi infondere a fiamma spenta un cucchiaio raso di prodotto. Lasciamo riposare per circa 10 minuti, poi filtriamo e beviamo a temperatura ambiente due volte al giorno.

Contro la sudorazione eccessiva possiamo affidarci invece agli oli essenziali, utili anche per calmare gli stati ansiogeni e l'irritabilità. Nel primo caso possiamo versare qualche goccia di olio essenziale di enotera o menta in uno spruzzino contenente acqua distillata e vaporizzare il liquido direttamente sulla pelle. Per un effetto migliore, possiamo conservare il contenitore in frigo.

Per migliorare l'intimità sessuale e limitare il problema della secchezza vaginale, vale la pena confrontarsi con il proprio ginecologo sulla possibilità di usare creme e gel a base di ormoni o colostro. Possiamo inoltre chiedere al partner di usare un lubrificante a base di acqua durante i rapporti sessuali per limitare il fastidio.

Noi possiamo aiutarci curando l'igiene intima e scegliendo detergenti non aggressivi con un pH adatto, tendenzialmente poco acido o neutro, che ci protegga dalla secchezza. Scegliamo anche biancheria intima in tessuto naturale, preferibilmente non colorata e traspirante.

Accogliamo la menopausa senza paura, perché per ogni sintomo ci sono ottimi rimedi dolci da provare.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione