ERBORISTERIA

Tisana alla melissa, tutte le proprietà e come si prepara

LEGGI IN 2'

La melissa è un'erba officinale dalle mille virtù, usata sin dai tempi antichi per combattere alcuni problemi di salute in modo del tutto naturale. Utile contro indigestione o digestione difficile, ansia, agitazione, stress e disturbi del sonno, le foglie di questa pianta, esteticamente simile alla comune menta, sono un vero toccasana per molti disagi fisici e psichici.

Facile da trovare sotto forma di tintura madre nelle erboristerie o sui siti specializzati, la melissa è anche ottima fresca o essiccata per preparare un buon tè caldo. Blando ma efficace a livello di proprietà benefiche, questo rimedio naturale è facile da fare, oltre che particolarmente economico.

Unica attenzione, visto che la melissa, anche conosciuta come balsamo di limone (lemon balm) può interagire con alcuni tipi di farmaci, come quelli per la tiroide, è bene informare sempre il proprio medico curante se la si può consumare in tranquillità o se è preferibile limitarne l'utilizzo o evitare del tutto di usare il prodotto.

Per una tisana alla melissa perfetta, qualunque sia il disturbo da cui trovare sollievo, la preparazione è sempre la medesima. Mettiamo in una teiera un mazzetto di foglie fresche o 1 cucchiaio e mezzo di erba essiccata e versiamo sopra 75cl di acqua bollente. Copriamo e lasciamo in infusione per circa 10-12 minuti. Passato questo lasso di tempo filtriamo il liquido e beviamo.

Un altro modo per consumare il tè alla melissa è il decotto, per cui gli stessi dosaggi di prodotto vanno messi in un pentolino con 1 litro di acqua. Si porta tutto a bollore e si lascia sobbollire per 10 minuti, poi si spegne la fiamma, si copre il recipiente per evitare che gli oli essenziali evaporino e si attende una decina di minuti prima di filtrare e consumare.

Se usiamo la melissa per avere sollievo da problemi digestivi ripetuti, possiamo sorseggiare il tè caldo a piccoli sorsi subito dopo i due pasti principali, anche mescolando l'erba con zenzero e menta, che ne potenziano l'effetto. Per placare gli stati ansiogeni e facilitare il sonno, consumiamo l'infuso lontano dalla cena almeno un'ora.

Evitiamo però di berlo subito prima di andare a dormire per evitare di svegliarci durante la notte per la minzione, in quanto la melissa ha anche un leggero potere diuretico. In un periodo di particolare stress possiamo bere due o tre volte al dì la tisana alla melissa, sostituendo il caffè e le sostanze eccitanti, che invece possono peggiorare gli stati ansiosi e procurare gastrite e problemi di stomaco.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione