BELLEZZA

Lampade abbronzanti per preparare la pelle al sole: 6 motivi per non farle

LEGGI IN 2'

La primavera è la stagione dei fiori, delle diete e delle lampade abbronzanti. Se stai già pensando di fare qualche lettino o doccia solare per preparare la pelle al sole, prenditi qualche minuto per riflettere. Non avere fretta, hai tutto il tempo per rimetterti in forma ed essere bellissima per l'estate. Le lampade sono note per essere pericolose per la cute: i dermatologi sostengono che farne una ogni tanto non è dannosa, ma che l'abuso può avere degli effetti nocivi. Per non correre rischi, quanto deve passare tra una seduta e l'altra? Circa un paio di mesi.

6 motivi per non fare le lampade abbronzanti

1) Favoriscono l'invecchiamento cutaneo: raggi Uv distruggono e danneggiano l'elastina e il collagene.

2) Possono causare eritemi, arrossamenti o irritazioni simili a quelli causati dal troppo sole. Per questo motivo bisognerebbe esporsi anche alla lampada con la protezione solare.

3) Aumentano il rischio di tumore alla pelle

4) L'abbronzatura che si acquisisce artificialmente non prepara la pelle al sole, perché la stimolazione della melanina avviene solo a livello superficiale e dura non più di un paio di giorni.

5) Crea dipendenza. L'abbronzatura artificiale tende a dare assuefazione alimentando la voglia di un colorito sempre più accentuato.

6) Possono danneggiare gli occhi, favorendo congiuntiviti. È quindi utile indossare sempre gli occhialini e tenerli chiusi.

Chi deve proprio evitare le lampade solari?

1) I minori di 18 anni

2) Chi ha molti nei

3) Chi ha una storia di tumore della pelle

4) Chi ha la pelle molto chiara

5) Chi è predisposto a scottarsi facilmente

6) Chi sta assumendo terapie farmacologiche (antibiotici, antinfiammatori o farmaci fotosensbilizzanti)

7) Le donne in dolce attesa

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione

A partire dal 18/04/2018 abbiamo aggiornato la nostra privacy policy in totale rispetto dei nuovi standard del regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) introdotto dall’Unione europea.

Accetta la politica sulla privacy INFORMATIVA PRIVACY