INTERNI

Interior design Natale 2017: come tingere la casa di rosso in occasione delle feste

LEGGI IN 2'

Le vicine feste di Natale 2017 ci vedono protagoniste di un bel restyling degli ambienti domestici. Non solo infatti il salotto fa spazio all'albero addobbato, ma anche mensole e ripiani si vestono di ninnoli e decori a tema. In generale l'intera casa si rifà il look per accogliere al meglio il periodo natalizio, che porta in visita parenti e amici per pranzi, cene e quattro chiacchiere insieme.

Inutile dire che l'interior design del momento vede il rosso come vero e indiscusso re della casa. Le tonalità che vanno dal cremisi al ceralacca sono infatti tipiche del periodo dicembrino, in quanto da sempre il rosso è associato alla festa, alla felicità e anche alla fortuna.

Per arredare casa con questo vibrante colore, iniziamo innanzi tutto dagli addobbi. Che siano per l'albero di Natale o per porte, finestre e mensole, poco importa. Vasi, suppellettili, ninnoli a tema sono infatti complementi perfetti per i nostri ambienti, a cui donano vivacità e allegria.

Per l'abete del salotto uniamo in rosso al bianco e all'oro per un effetto cromatico elegante e prezioso, richiamando magari queste tonalità in altri punti della stanza. Possiamo infatti cambiare le federe dei cuscini di poltrone e divani, scegliendo modelli in rosso, optando per effetto velluto, se la dimora è classica, oppure in cotone e fibre naturali se amiamo lo stile rustico.

In quest'ultimo caso, per alleggerire un po' la predominanza delle tinte accese ed evitare gli eccessi, accostiamolo a nuance e tessuti naturali, come la canapa non trattata o il lino. Anche per il tavolo della sala da pranzo possiamo scegliere questi materiali per tovaglie e runner, magari optando per modelli con le cuciture color vinaccia.

Sempre parlando della zona giorno, ricordiamoci che i centrotavola sono veri protagonisti del periodo festivo, perciò diamo loro la giusta importanza. Scegliamo il supporto giusto e inseriamo candele rosse e pigne dorate, aggiungendo anche bacche di pungitopo.

Cambiamo anche i cuscini delle sedie, optando per versioni cremisi e lasciamo sul divano del living un plaid sui toni del rosso. Molto belle le copertine in lana dal pattern scozzese, che danno un'immediata sensazione di calore e di casa di Babbo Natale.

Per gli ospiti in visita nei freddi pomeriggi di dicembre, serviamo tè e cioccolata calda in tazze di ceramica rigorosamente rouge, coordinate con zuccheriera, coppa per i biscotti e lattiera. Per finire, affidiamoci alle piante per il tocco finale.

La classica stella di Natale è proprio il complemento indispensabile per ornare le zone di casa più spoglie, portando quelle bellissime sfumature rosso borgogna negli angoli strategici dei nostri ambienti domestici. Se vogliamo decoriamo i vasi con nastri in raso rossi. Staranno benissimo.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.
Monica

la stella di natale fa sempre festa fa sempre calore natalizio sta bene ovunque dalle case di baita a scnedere alle case in pianura

6 mesi fa
Carmela

Mi piace molto addobbare ogni angolo della casa per le feste ogni anno scelgo però sempre il colore rosso che è il predominante ed amo anche la stella di natale che fà la sua bella figura anche come dono natalizio.Scelgo sempre quella a favore di associazioni benefiche cisì posso fare anche una buona azione

6 mesi fa

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione

A partire dal 18/04/2018 abbiamo aggiornato la nostra privacy policy in totale rispetto dei nuovi standard del regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) introdotto dall’Unione europea.

Accetta la politica sulla privacy INFORMATIVA PRIVACY