VITA DI COPPIA

Amicizia o amore? Come uscire dalla friendzone se siamo innamorate del nostro migliore amico

LEGGI IN 3'

Da tempo immemore la scienza e la società discorrono sulla possibilità che fra uomo e donna possa esserci amicizia. Molto frequentemente infatti, dopo una prima fase conoscitiva, si sfocia in qualcosa di più romantico, così da tramutare il rapporto amichevole in qualcosa di più profondo o comunque diverso.

Il problema però sorge quando lui e lei non vogliono la stessa cosa. Non è infrequente infatti che una coppia mista di migliori amici, abbia al suo interno soggetti che desiderano rispettivamente una complice o una confidente e il principe azzurro con tanto di bianco destriero.

Fra uomo e donna esiste infatti una sorta di boa della conoscenza, superata la quale senza che ci siano state dichiarazioni di mezzo, si cade direttamente nella cosiddetta friendzone. Lui ci vede come la sorella che avrebbe sempre voluto avere, a cui raccontare tutto e su cui fare affidamento e a noi tocca il ruolo di amica-crocerossina, quella che presta presenza e soccorso quando serve.

Peccato che per noi, forse, quel ruolo sia assolutamente riduttivo. Conoscendolo ogni giorno di più abbiamo notato le mille cose in comune che abbiamo e di colpo ci siamo trovate a pensare ad un rapporto ben diverso da quello di amicizia. Perché, ammettiamolo, ci siamo proprio prese una cotta per lui.

Cotta o amore?

Prima di fare passi azzardati e rischiare così di perdere anche il feeling che si è venuto a creare, è bene capire quali siano i nostri reali sentimenti per l'altra persona. La cotta, anche se è un termine che viene quasi sempre associato ai flirt adolescenziali, non risparmia alcuna età. Per tale motivo, che siamo diciottenni, trentenni o sessantenni, la freccetta di Cupido è sempre pronta nell'arco.

In qualunque fascia anagrafica ci troviamo, la risposta alla domanda di cui sopra è sempre la stessa. Per capire se siamo infatuate o proprio innamorate del nostro migliore amico, dobbiamo far passare un po' di tempo. L'amore è infatti un sentimento che cresce giorno dopo giorno e non svanisce tanto velocemente, forse non svanisce mai, mentre la cotta è un fuoco che brucia in fretta e che, quando è passata, ci fa notare tutti i difetti dell'altro che prima non avevamo visto.

Se è amore, dichiararsi o no?

Se siamo certe che quello che proviamo sia proprio amore e non solo attrazione fisica o una semplice cotta, dovremo invece analizzare la situazione e fare una piccola lista di pro e contro in relazione ad una nostra eventuale dichiarazione. Per dirla in parole povere, dovremo incasellare costi e benefici del rivelare al nostro migliore amico che ci ha letteralmente rubato il cuore.

Anche se siamo certe dei nostri sentimenti, siamo davvero preparate ad un eventuale rifiuto e ad un allontanamento da parte sua? Dall'altra parte, non dicendogli quello che proviamo, ci basterà fare la parte dell'eterna amica, a cui lui potrebbe anche confessare l'interesse per un'altra donna? Rispondere a queste domande può darci una grande mano per capire come comportarci.

Un altro aiuto è cercare di interpretare ciò che prova lui e magari spingerlo a fare il primo passo se capiamo che l'interesse è reciproco. Magari fare un test e vedere se si ingelosisce quando parliamo di altre persone, può renderci più semplice la comprensione. Forse, senza saperlo, nella friendzone ci siamo in due ed entrambi non vediamo l'ora di uscirne per far sbocciare l'amore.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.
Luisa

grazie x i consigli

5 mesi fa

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione