LEGGI IN 2'

Per il grande giorno scegli un vestito diverso

Ogni stagione ha le sue tendenze, anche in fatto di abiti da sposa. Il 2014 sembra essersi aperto con un boom di abiti da sposa corti, una tendenza che affascina moltissimo soprattutto le più giovani ma che fa anche sorgere molti dubbi nelle future spose. Sarà adatto, sarà abbastanza elegante? Potrò mermettermelo? Ecco una piccola guida per accorciare l'orlo del vestito bianco senza perdere nulla.

In comune

Per le cerimonie civili l'abito corto è molto utilizzato e non ha nessuna “contoindicazione” particolare: l'orlo può salire tranquillamente anche fin sopra il ginocchio. Ed è solo in municipio che chi osa di più potrà addirittura concedersi il mini wedding dress: un abito da sposa la cui lunghezza raggiunge... quella di una minigonna. Le spose più giovani e fresche sono quelle più adatte per un look così deciso: ricordate inoltre che non solo le gambe saranno protagoniste ma anche le caviglie e... i piedi! Le scarpe diventano fondamentali per l'outfit finale e andranno scelte con estrema cura: dimenticate la decolette bianca e anonima, che con gli abiti lunghi scomparirebbe, e date via libera a calzature preziose.

Lunghezza al ginocchio

Un abito da sposa al ginocchio può essere adatto sia per una cerimonia civile che per una religiosa, è un'ottima soluzione per le seconde nozze e anche per le spose non giovanissime. Gli abiti di questa lunghezza sono infatti sinonimo di grande linearità e semplicità: pensiamo a un tubino, magari con lo scollo a barchetta o realizzato con inserti in pizzo, tutte soluzioni molto femminili e che sottolineano il corpo creando una linea a clessidra. Le proporzioni del corpo risaltano e il fisico non viene accorciato come può accadere talvolta con abiti lunghi o voluminosi. Si può dire che sta bene a tutte o quasi, anche ai fisici un pochino più robusti.

A metà polpaccio

Il più lungo degli abiti corti? Quello con l'orlo a metà polpaccio e la gonna vaporosa! Un modello che ricorda i vestiti degli anni Cinquanta, con gonne a ruota molto scenografiche realizzate in tulle o altri tessuti leggeri e impalpabili. Spesso le spose appassionate di vintage optano per questa soluzione, che permette loro di realizzare anche tutto il ricevimento di nozze in chiave retrò. L'abito longuette, sia che abbia una linea sinuosa o una gonna a campana, è perfetto anche per la cerimonia religiosa: l'orlo è infatti abbondantemente sotto il ginocchio. Per chi di voi è ancora scettica c'è una motivazione pratica che ci convincerà ad optare per l'abito corto: sarà molto più facile camminare e percorrere la strada che porta all'altare, senza il rischio di inciampare nel vestito lungo!

Scopri anche come truccarti il giorno delle nozze!

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.
Silvia

non mi piace tanto corto..somo all'antica,,

1 anno fa

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione