CERIMONIA DI MATRIMONIO: GUIDA

Galateo del matrimonio: abbigliamento per gli invitati

LEGGI IN 3'

Hai appena ricevuto l’invito a un matrimonio, sei davvero felice per gli sposi, ma nel giro di qualche minuto l’entusiasmo e l’emozione lasciano il posto al solito dilemma: come mi vestirò? O anche: come si vestirà il mio compagno? Che tu sia testimone di nozze, madre della sposa o dello sposo, oppure una semplice invitata, è bene sapere cosa prevede il galateo del matrimonio in fatto di abbigliamento degli invitati.

Si tratta, in fondo, di regole di buon senso, che si rifanno tutte a un principio valido in qualunque occasione pubblica: la semplicità. L’eleganza non sta nello sfarzo e nell’ostentazione di forme, colori e preziosi, ma nella sobrietà, meglio ancora se accompagnata dalla sensazione di sentirsi a proprio agio in ciò che s’indossa.  

Scopriamo allora cosa dice il galateo in merito all’abbigliamento da adottare in occasione di un matrimonio.

1. Per quanto riguarda i colori degli abiti femminili, basti ricordare che è la sposa la sola e unica protagonista del giorno delle sue nozze! Con questo in mente, va da sé che è da escludere il bianco - il colore della sposa - e tutti quei colori talmente chiari da rischiare di essere troppo simili all’abito della sposa: beige, avorio, panna e cipria.
Anche il nero è da evitare – perché è il colore del funerale - anche se di recente è stato riabilitato - soprattutto se si tratta di matrimoni che hanno luogo la sera - ma solo se impreziosito con accessori colorati o accostato al bianco.

Anche il rosso è bandito - troppo audace - così come l’oro e il viola. In definitiva, le tinte pastello sono le più indicate.
Un discorso particolare va riservato alle mamme degli sposi: per loro l’ideale sono abiti o tailleur nelle varianti del blu - blu cobalto, blu navy, carta da zucchero, azzurro chiaro, celeste - da scegliere in accordo con la stagione.

2. Quanto alla lunghezza degli abiti femminili, il galateo del matrimonio è molto chiaro: di sera l’abbigliamento delle invitate deve essere il più formale possibile. Sì all’abito lungo, dunque, anche se una cerimonia serale informale o semi-formale può prevedere anche l’abito da cocktail medio lungo. Questo è richiesto anche di pomeriggio, mentre al mattino un vestito semplice medio lungo è perfetto in caso di cerimonia informale. In caso di cerimonia semi-formale diurna è bene optare per una gonna o un abito da cocktail, mentre se formale, è richiesto comunque il vestito lungo. Secondo il galateo del matrimonio, dunque, non solo di sera l’abito lungo è d’obbligo! In linea generale, sono da evitare minigonne o abiti troppo corti (ricorda che quando ti siedi, l’abito sale di almeno 5 centimetri!) - seguire il buon senso è sempre la soluzione migliore.

3. In tema accessori, vi sono un paio di regole da tenere presenti.
Il cappello va indossato solo se portato dalle mamme degli sposi e, in generale, solo in occasione di cerimonie diurne molto formali: si rischierebbe di essere ridicole!
Le scarpe devono essere decolleté, di colori tenui, con tacco non eccessivamente alto - 5 o 6 centimetri sono la misura ideale; d’estate, sono ormai universalmente ammesse anche le decolleté aperte in punta ma rimangono banditi i sandali. I collant sono teoricamente obbligatori, anche d’estate, ma ormai si è molto più flessibili di un tempo su questo punto.
Sì a pochette e borse a tracolla di piccole dimensioni, no a borse grandi, con manico o shopper. Soprattutto se la cerimonia è in chiesa, le spalle devono essere coperte da stole, coprispalle o giacchini leggeri - a seconda dei gusti - utilissimi anche per proteggersi dal fresco serale; gioielli, trucco e acconciatura devono essere discreti.
In generale, evitare scollature profonde, spacchi vertiginosi e un eccesso di strass e paillettes!

4. Per gli uomini, il discorso è più semplice: abito scuro - preferibilmente grigio o blu - camicia bianca, calze e scarpe scure - non a punta, né bicolori! - cravatta secondo i gusti.
Il papà della sposa, in particolare, dovrà prestare molta cura all’abbigliamento: accompagnerà sua figlia all’altare! Con un abito scuro di taglio sartoriale o il tight, camicia rigorosamente bianca, gemelli ai polsini e cravatta in tono sarà impeccabile.

5. Se gli sposi hanno stabilito un dress code, è doveroso attenervisi: vedrai che lo apprezzerai, perché ti chiarirà da subito le idee! In caso contrario, le donne dovranno informarsi sul vestito di mamme e sorelle degli sposi, perché sarà questo che detterà le regole: sono loro, in sostanza, a decidere come vestirsi a un matrimonio, di sera o di giorno!

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione