donnad logo
● Un mondo ‘green’ tutto da scoprire e in cui condividere l’amore per la natura! ● ● Come scegliere i trucchi giusti e le soluzioni migliori per il tuo look! ● ● Iscriviti gratuitamente alle Newsletter di DonnaD! Ricette, concorsi, consigli e idee creative pensate solo per te! ●
Commenti: 26
Scova il nemico in casa tua

In pillole:

Arreda la camera di tuo figlio con mobili realizzati con pannelli ecologici E1, fabbricati con legno riciclabile.

Tende, cuscini e tappeti dovrebbero essere composti da tessuti naturali come il cotone, il lino o la canapa che non sono trattati con sostanze chimiche nocive e funzionano da schermo contro i campi elettromagnetici.

Le nuove pitture murali non contengono derivati dal petrolio e neanche solventi tossici ma scorze di agrumi, cera d'api, olio di lino, uova e latte.

Allergie, dermatiti e raffreddori e se fossero i mobili di casa tua a scatenarli? Molti di noi si preoccupano della qualità dell'aria che respiriamo fuori casa mentre pochi riflettono sul fatto che anche in casa oggetti, materiale da costruzione, pittura e arredamento possono essere fonti d'inquinamento.

La formaldeide e il benzene, contenuti nei truciolati e nelle colle dei materiali che compongono alcuni tipi di mobili, sono gas cancerogeni che possono provocare tosse, asma ed eczemi. Per evitare che ciò avvenga sarebbe opportuno scegliere di arredare la casa con mobili di legno massello rifiniti con vernici naturali o con pannelli E1 a bassa emissione.

Se hai intenzione di sostituire i mobili della camera di tuo figlio scegli l'arredo prodotto con pannelli ecologici cioè fabbricati con legno riciclabile al 100%. Questo tipo di pannelli sono certificati FSC e vengono prodotti con legno riciclato proveniente da pallets, trucioli, mobili vecchi, rami e legno da potatura degli alberi, imballaggi in legno, cassette da frutta e residui di lavorazione del legno.

Una volta verificate le caratteristiche qualitative, il materiale viene sottoposto ad un processo di selezione e pulitura per separare il legno da qualsiasi altro materiale estraneo. Un pannello ecologico emette pochissima formaldeide ed è inserito in classe E1 (la più restrittiva delle tre classi previste dalla normativa europea per i  mobili).

Se invece hai già acquistato i mobili e vuoi diminuire la loro emissione di sostanze nocive puoi tinteggiarli con vernici atossiche oppure fai un giro nei mercatini ed acquista vecchi mobili in legno, anche se non sono proprio perfetti una volta ristrutturati porteranno calore e salute nella tua casa.

Tende, cuscini e tappeti dovrebbero essere composti da tessuti naturali come il cotone, il lino o la canapa che non sono trattati con sostanze chimiche nocive e funzionano da schermo contro i campi elettromagnetici. La tua camera da letto può trasformarsi in un'oasi di relax e benessere se sceglierai materassi in lattice o rivestiti con materiale impermeabile tipo Goretex. Elimina gli acari e la polvere dal tuo materasso, che andrebbe sostituito ogni 10 anni, utilizzando un' aspirapolvere con filtro 'HEPA' che trattiene anche le particelle più piccole.

E' primavera la stagione giusta per ridipingere le pareti di casa, perché questa volta non scegli di farlo con sostanze atossiche e naturali? Le nuove pitture murali non contengono derivati dal petrolio e neanche solventi tossici ma scorze di agrumi, cera d'api, olio di lino, uova e latte; questi prodotti anche se costano un po' di più rispetto alle comuni pitture murali non ammuffiscono perché traspirano, durano di più e non si screpolano.  

Per il tuo 'fai-da-te' casalingo esistono in commercio delle alternative ecologiche per tutti i tipi di prodotti di trattamento e finitura: malte, tempere, pitture lavabili (terre coloranti e leganti organici naturali tipo uovo, latte e cera), smalti e vernici (con olio di lino e pigmenti vegetali o terre) e poi antitarli e svernicianti, impregnanti per esterni e interni e pavimenti, sostanze antiruggine, collanti e protettivi del legno. Utilizza questi prodotti per dimezzare le sostanze nocive nella tua casa.

Le piante possono diventare le nostre alleate contro l'inquinamento domestico: l'80% delle sostanze nocive quali la formaldeide, lo xilene o il benzene, contenuti nei materiali per l'edilizia, nell'arredamento e nelle vernici vengono assorbite dalla dracena, dal filodendro, il ficus, dal spatifillo e dalla gerbera.

Lascia il tuo commento

Per commentare devi effettuare il login

Ultimi commenti

da melina: 18.06.2009

ottimi consigli ne terrò conto visto cke sono una maniaca della casa

da Principessina: 22.05.2009

ottimo!!! Perchè nella stagione in cui siamo è importante sapere che la tinta da mettere sui muri è migliore quella ecologica. Grazie....

da Terry: 20.05.2009

é molto interessante:10

da ognaro: 19.05.2009

non mi risulta che le fibre naturali abbiano proprieta' elettriche tali da poter funzionare come schermo contro i campi magnetici: semplicemente, a differenza di molte fibre sintetiche,non accumulano cariche elettrostatiche (non si elettrizzano - avete mai notato che togliento un maglione acrilico a volte si sente il rumore di scariche elettriche e se vatto al buio si vedono piccoli bagliori azzurrini? sono pero' innoque) e, a parte alcune eccezioni, sono anallergiche. per ridurre i campi magnetici, almeno nelle camere, andrebbero usati cavi schermati per realizzare l'impianto elettrico oppure installate apparecchiature (costose) che tolgono tensione automaticamente alle parti di impianto non utilizzate.(resta solo una bassa tensione, tipicamente 12V Cc, che serve per individuare se l'apparecchiatura collegata e' accesa. pero' tutto e' inutile se poi teniamo il cellulare ad una distanza inferiore ai 2 metri circa.

da amar: 18.05.2009

Grazie! Quando mi sono sposata (era il mese di luglio di parecchi anni fa)ricordo che ho avuto problemi a causa dell'odore pungente dell'armadio, ma mio marito diceva che avevo solo delle storie!Fortunatamente si è attenuato col tempo e grazie alle finestre aperte per tutta l'estate.Ora conosco il motivo di questo fastidio.

da mamma 55: 17.05.2009

perchè tutto questo non viene pubblicato anche nei quotidiani dove tutti possano imparare a vivere meglio?

da scilla: 16.05.2009

non si finisce mai di imparare

da -: 16.05.2009

Ho fatto dei trattamenti di Reiki per diversi mesi,e devo dire che sono stati efficacissimi. Avendone la possibilità economica continuerei.

da fleming1949: 16.05.2009

essendo casalinga tengo molto alla pulizia e cura per la casa

da christa: 16.05.2009

perfetto!!

da lilly48: 15.05.2009

Interessante come articolo, però vorrei sapere a quali danni posso andare incontro vivendo in un appartamento, in affitto, dove c'è un muro dell'anticamera pieno di muffa dal basso fino ad un 70 cm circa. Il padrone di casa se ne frega! Grazie

da cinzia.f: 15.05.2009

Mah, certi inutili allarmismi mi sembrano spesso una moda del momento. Da anni un po' di aziende hanno migliorato i loro prodotti rendendoli meno impattanti sull'ambiente. Acquistare un costoso guscio antiacaro per il materasso quando non si hanno problemi di allergie o di asma è veramente assurdo. Non creiamoci falsi problemi che ci portano a spendere inutilmente un mucchio di soldi in un momento in cui tanti fanno fatica ad arrivare alla fine del mese!

da farfi: 15.05.2009

molto salutare

da Angela: 15.05.2009

Consigli molto utili, sopratutto per i mobili di trucciolato. Grazie

da meri: 15.05.2009

molto istruttivo

da monique: 15.05.2009

Notizie interessanti, molto! Peccato che quando si acquistano mobili, tende e quant'altro il commerciante non avvisi anche di questi possibili rischi...Dopo anni di sacrifici x acquistare l'intera mobilia, ora non me la sentirei di partire da zero!!! Speriamo che siano naturali!!! :-)

da belindalu: 15.05.2009

mi sono sposata da poco e i miei mobili sono nuovissimi. al momento dell'acquisto nessuno però ci ha parlato di emissione di sostanze nocive...come posso fare per rendermene conto?e, nel caso non fossero proprio ecologici come posso rimediare considerando che l'idea di verniciarli non mi trova d'accordo?

da anto: 15.05.2009

tutte belle parole!!Peccato che quando ti avvicini a questi prodotti costano l'ira di dio e non tutti ce li possiamo permettere!! E' gia' tanto che i nostri figli hanno una casa e se ce l'hanno!!

da anto: 15.05.2009

si tutte belle parole!!Peccato che quando ti avvicini aun certo tipo di prodotti costano l'ira di dio!!E non tutti ce li possiamo permettere!! E' gia' tanto che i nostri figli hanno una casa se ce l'hanno!!

da musa: 15.05.2009

Ottimo, ho già tutti i mobili in legno, i tappeti e le tende in tessuti naturali, l'aspirapolvere con filtro hepa e i coprimaterasso e guanciali antiacaro...

da filippa: 15.05.2009

grazie per i consigli sempre molto utili

da pilli: 15.05.2009

ottimo per rinfrescarsi le idee di come respiriamo in casa

da lindy53: 13.05.2009

articolo molto interessante.

da casalinga: 11.05.2009

grazie per i consigli!

da ti962: 09.05.2009

giusto!grazie

da elenabo: 17.09.2011

Non basta pensare alle sole sostanze naturali come rimedio a tutti i mali. è importante una politica di mantenimento della qualità dell'aria in a standard alti in tutta la casa. La nonna ci diceva di aprire le finestre. oggi, con lo stile di vita che abbiamo è difficile ma la tecnologia ci può aiutare per arieggire casa in sicurezza e migliorare la qualità dell'aria. io soffro di allergia e asma e senza l'impianto di ricambio aria con recupero di calore non riuscirei più a vivere, avrei crisi spessissimo.