SALUTE E BENESSERE DEGLI ANIMALI

Gatto che non mangia ma beve, le cause e quando chiamare il veterinario

LEGGI IN 2'

Una delle cose più difficili per chi ha un gatto in casa, è capire quando Fuffy sta poco bene. Come ogni felino e in generale come ogni animale predatore, anche il micio non esterna i suoi malesseri. In questo modo madre natura lo ha reso in grado di non mostrarsi vulnerabile ad eventuali attacchi.

Questo però rende la vita complicata ai genitori umani del piccolo amico a quattro zampe. Capire le abitudini e il carattere del proprio gatto, aiuta però ha comprendere molte cose. Se infatti il micio devia dai normali comportamenti, questo è un segnale importante che ci indica che forse qualcosa non va, quindi vale la pena monitorare la situazione ed eventualmente chiamare il veterinario.

Una condizione da tenere sotto controllo è quando il gatto non mangia ma beve. Le mutazioni di abitudini alimentari possono infatti essere un campanello d'allarme da non sottovalutare. Le cause possono essere molteplici e tutte esigono la giusta attenzione.

I cambi di stagione e in particolare quello verso il periodo caldo, possono portare ad una perdita di appetito e stimolare il gatto ad andare più spesso verso la ciotola dell'acqua. In realtà dobbiamo osservare con cura soprattutto quest'ultimo aspetto, perché se la scarsa affezione al cibo può essere fisiologica, una maggiore sete è un segnale da non trascurare.

Il gatto non è infatti un grande bevitore e ha bisogno di integrare pochissimi liquidi. Se quindi Fuffy non mangia e invece beve molto più spesso, il problema potrebbe essere un'insufficienza renale. In questo caso potrebbero presentarsi altri sintomi, quali dissenteria, vomito, perdita di peso.

Può anche capitare che il nostro micio sia più svogliato e letargico, cosa che deve metterci sul chi vive, soprattutto se il gatto è invece giocherellone e dinamico. Se questa sintomatologia si presenta, è essenziale fissare un appuntamento con il veterinario, che eseguirà un esame sangue e urine per capire quale sia il problema, assegnando poi la terapia farmacologica più adeguata.

Ci sono poi altri casi in cui il gatto mangia di meno, ma beve. Forse abbiamo cambiato tipo di alimentazione, passando dall'umido al cibo secco o ad un umido più proteico? Magari Fuffy non ha apprezzato, quindi è meno incline ad avvicinarsi al cibo. Lo lecca quando ha proprio fame, ma non lo finisce. In compenso la diversa composizione dell'alimento stimola la sua sete.

Facciamo una prova e torniamo al vecchio cibo, monitorando la situazione per qualche giorno. Se il gatto riprende a mangiare normalmente, era solo un problema di menù non gradito. Se il problema dell'inappetenza persiste o peggiora, portiamolo dal vet di fiducia.

Se Fuffy evita la sua ciotola da giorni, potrebbero esserci problemi intestinali, pancreatiti o infezioni in atto. Quindi meglio non perdere tempo e far visitare il nostro amico a quattro zampe dal suo dottore. Sarà lui a darci i suggerimenti migliori per far tornare il nostro gatto in perfetta forma.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione

A partire dal 18/04/2018 abbiamo aggiornato la nostra privacy policy in totale rispetto dei nuovi standard del regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) introdotto dall’Unione europea.

Accetta la politica sulla privacy INFORMATIVA PRIVACY