VITA DI COPPIA

Coppie che lavorano insieme: cosa fare per non rovinare il rapporto

LEGGI IN 2'

Non tutte le coppie che lavorano insieme sono uguali: c’è chi riesce a trovare un punto d’equilibrio e chi, invece, finisce con il logorarsi. Perciò, possiamo pensare ad alcuni atteggiamenti e strategie per mantenere viva la relazione.

Coppie che lavorano insieme, cosa fare per non rovinare il rapporto
1) Creare la distanza
Nella coppia è bello ritrovarsi e raccontarsi, ma, se passiamo tutto il tempo insieme sul lavoro, questa possibilità viene ridimensionata. Perciò, potremmo creare dei momenti in cui siamo separati l’uno dall’altro: con il partner, valutate di fare percorsi alternativi se vi spostate a piedi o con i mezzi pubblici, trascorrere la pausa pranzo con i colleghi o prevedere una sorta di tempo cuscinetto al rientro dal lavoro.

2) Separare  i problemi
Non siamo fatti a compartimenti stagni e, complici le nuove tecnologie, tendiamo a portare con noi preoccupazioni e impegni: sforzarsi di dividere i problemi di casa e quelli della professione potrebbe essere positivo sia per la coppia sia per noi stessi perché ci induce a circoscrivere il tempo del lavoro. D’altra parte, se si sconfina tra una sfera e l’altra, consideriamo di risolvere subito la questione per non trascinarla nel lungo periodo.

3) Avere fiducia nell’altro
La fiducia reciproca entra in gioco anche tra fidanzati, moglie e marito e compagni che lavorano insieme. Se ci fidiamo dell’altro, infatti, da una parte, possiamo lasciare spazio alle sue decisioni e al suo punto di vista rispetto al progetto o all’attività commerciale che gestiamo insieme.
Dall’altra, possiamo predisporci ad accettare con più serenità l’eventuale disaccordo del partner e le sue valutazioni sul proprio operato.

4) Organizzare il lavoro di squadra
Se c’è fiducia e ascolto, abbiamo modo di organizzare al meglio il lavoro, soprattutto se abbiamo potere decisionale o si tratta di condividere un progetto artistico o di altra natura. Ogni coppia trova il suo metodo. Ad esempio, in alcuni casi, alla luce di una stessa idea, potremmo lavorare in separata sede su punti e fasi diverse.

5) Trasformare le discussioni in opportunità
Si dice che “ciò che non uccide, fortifica”: la stessa logica può interessare anche le coppie che lavorano insieme. Infatti, se le discussioni per il lavoro sono inevitabili, d’altra parte, possono diventare l’occasione per ritrovare l’intesa e crescere nel rapporto e nella mediazione con l’altro.

Cosa pensi di queste possibili strategie? C’è un punto che ti convince di più?

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione