RICETTARIO

Confettura di fichi con la buccia, la ricetta della nonna

PREPARAZIONE

I fichi sono un frutto dolcissimo e dalle molte virtù nutrizionali che ci accompagna dalla tarda estate fino all'autunno. Buoni da mangiare così come sono, per uno spuntino sano di metà mattina o pomeriggio, questi frutti sono anche ottimi ingredienti per la realizzazione di ricette ricche di sapore. Per farcire le nostre torte o le nostre crostate, dilettiamoci nella preparazione della confettura di fichi con la buccia, una conserva golosa da tenere in dispensa e usare quando vogliamo.

La preparazione classica di questo prodotto è la tradizionale ricetta della nonna, che prevede alcuni passaggi e accortezze per realizzare un prodotto buono e sano, che profuma d'autunno. Per esaltare la dolcezza naturale del fico, possiamo ridurre la quantità di zucchero e aggiungere, se vogliamo, un cucchiaino di estratto di vaniglia.

Ricetta della confettura di fichi

Il primo passaggio è lavare i fichi in maniera delicata, per evitare di rovinarli ed epurarli della punta, spesso ricca della classica sostanza lattiginosa del frutto. A questo punto pratichiamo un taglio a croce in alto (dovranno essere aperti a fiore) e sistemiamoli in una coppa ampia, irrorati con il succo del limone. Lasciamoli marinare per un'oretta, coperti con della pellicola trasparente.

Passato questo lasso di tempo versiamo tutto in una pentola e aggiungiamo lo zucchero e l'acqua. Portiamo a bollore e poi riduciamo la fiamma, cuocendo a fuoco dolce, mescolando con cura. Dopo circa 30-40 minuti, i fichi si saranno ammollati e sarà per noi facile stemperarli con il dorso di un cucchiaio.

Attendiamo che il liquido si sia asciugato quasi completamente prima di spegnere la fiamma e aggiungere l'essenza di vaniglia. Mescoliamo bene e travasiamo la confettura di fichi ancora calda nei vasetti di vetro debitamente sterilizzati. Seguiamo le normali procedure igieniche di bollitura dei contenitori prima di conservare il prodotto in dispensa.

Il consiglio

Per dare un sentore più aromatico alla nostra confettura di fichi, possiamo sostituire lo zucchero di canna con quello muscovado, che donerà un piacevole sentore di liquirizia alla conserva

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione