2018/08/15 20:29:268171

CRESCITA

Crescere un figlio volitivo

Sono una forza della natura: decisi e vivaci sono i bambini che raccolgono le informazioni sul mondo per fare di esso cose incredibili. Ma come incanalare la loro energia perché ne possano trarre giovamento?
LEGGI IN 2'

Hanno una forte volontà e una feroce determinazione: sono estroversi, si annoiano facilmente, spesso sono disordinati ma creativi, mettono costantemente alla prova se stessi e gli altri. Sanno cosa vogliono e lo dicono con forza, fanno domande, assetati di sapere e di giustizia. È una sfida continua con i bambini volitivi.

Testardi come pochi, sembrano ascoltare meno degli altri ma sono capaci di tirare fuori una gamma infinita di emozioniMolti tra noi genitori vorrebbero che fossero riflessivi, composti a tavola, educati con gli altri e invece ce li ritroviamo spesso scatenati. Crescere vuol dire conquistare una consapevolezza di sé che non dovrebbe essere collegata all’adeguarsi a modelli adulti, ma alla capacità di mettere a frutto un po’ alla volta le proprie doti migliori imparando ad agire nel mondo in modo proficuo e soddisfacente.  Spesso i bambini ci appaiono presi da furia distruttiva solo perché pretendiamo di adeguarli ai nostri standard domestici, fatti spesso di sedentarietà e di buone maniere ma la loro naturale vivacità mentale e fisica può essere una preziosa risorsa.

Quanta fatica fai a stare dietro a tuo figlio? Qualche consiglio per prendere un bambino volitivo nel modo giusto.

  • Fai richieste chiare, mai generiche

“Fai il bravo” non gli dà nessuna indicazione utile, bisogna essere molto pratici quando si chiede qualcosa a un bambino volitivo. “Stai attento per strada”, “alle 21.30 a letto”, “gioca solo dopo aver finito i compiti”: così va meglio. 

  • Dagli regole adeguate alla sua età

Assicurati che possa fare quello che gli stai chiedendo: il tipo e il numero di richieste da parte dell'adulto cambiano nel corso della crescita del bambino.

  • Sii per lui un modello coerente

Non chiedere a tuo figlio cose che tu non fai: è sveglio, non lo farà mai.

  • Coinvolgilo con la creatività

Crea con lui mondi fantastici che possano saziare la sua voglia di sapere. Vedrai che anche la vostra convivenza ne gioverà.

  • Comprendilo e diglielo

Se è arrabbiato mostra di capirlo, entra in empatia con lui, permettigli di dare un nome a quella emozione. “Capisco che sei molto arrabbiato”, funziona.

  • Non fare paragoni con altri bambini più calmi o educati

Ricatti o paragoni con i compagni più “buoni” non funzionano. Le regole basate sulla paura o il confronto non sono uno stimolo di crescita, tutt’altro. 

  • Usa un tono di voce appropriato

Se lui sta urlando o i toni sono particolarmente accesi, abbassa la voce, intuirà che si può comunicare in un altro modo e seguirà il tuo esempio.

  • Digli bravo

Quando si comporta bene, diglielo! Questo atteggiamento è un rinforzo che gli farà venire voglia di ripetere il comportamento corretto in modo spontaneo. E soprattutto digli sempre quanto gli vuoi bene: tutti noi abbiamo bisogno di essere amati, vivaci o no, sicuri o insicuri.

Ascoltalo con pazienza, potresti scoprire che il tuo bambino volitivo ha fatto di te un genitore migliore.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione