CELLULARE A SCUOLA, SÌ O NO? I CONSIGLI PER USARLO NEL MODO GIUSTO

Cellulare a scuola, sì o no? I consigli per usarlo nel modo giusto

Mandi a scuola tuo figlio con il telefonino? Ecco quali sono le regole (anche quelle di buon senso) per usarlo nel modo giusto.

La scuola è anche una scuola di vita. Tra i banchi i nostri figli imparano a stare al mondo: il rispetto delle regole, ma prima di tutto delle persone, è fondamentale. In questo processo di crescita il telefonino può diventare un alleato o un nemico, tutto sta a saperlo (e volerlo) usare nel modo giusto, anche tra i banchi di scuola. È importante che siano i genitori, prima ancora degli insegnanti, a sensibilizzare i pargoli sull’uso corretto del device che hanno in tasca. 

Per legge va tenuto spento. Da marzo 2007 in Italia una direttiva del Ministero dell’Istruzione proibisce di tenere il cellulare acceso durante le lezioni, ma lascia agli istituti la libertà di decidere come regolamentare l’uso del cellulare durante l’intervallo o al cambio dell’ora. Gli insegnanti possono confiscare il telefonino ai ragazzi che ne fanno un uso improprio, dannoso o irrispettoso, magari “messaggiando” sotto banco invece di stare attenti o cercando informazioni su internet durante una verifica, o in caso di foto e i filmini in classe. Al termine delle lezioni, ovviamente, devono riconsegnare il cellulare al ragazzo o ai genitori. 

I pro e i contro. Una ricerca inglese condotta da due studiosi della London School of Economics su un centinaio di scuole superiori ha rivelato che nelle scuole dove è ammesso il telefonino gli studenti perdono il corrispettivo di una settimana di scuola, per colpa delle continue distrazioni. Una grande mancanza di rispetto per gli insegnanti, oltre che un problema per la pagella: secondo questo studio sono i ragazzini più svogliati ad essere maggiormente penalizzati, mentre i primi della classe continuano ad avere bei voti. È la dimostrazione il cellulare a scuola, se usato con discernimento, non è un nemico del rendimento scolastico.

Il galateo per l’uso del cellulare a scuola. Anche se ha il cellulare spento, tuo figlio è sempre rintracciabile: se c’è un’emergenza puoi chiamare direttamente la scuola. Per le comunicazioni non urgenti puoi usare i messaggi o WhatsApp: tuo figlio li vedrà appena accenderà il cellulare alla fine delle lezioni. Se invece per brevi periodi hai bisogno di restare sempre in contatto per motivi famigliari, puoi parlare con il preside e chiedere una deroga: in quel caso tuo figlio potrà tenere il cellulare acceso, ma silenzioso. Anche in questo caso vince il buon senso.

Ti riconosci in questo articolo?

Un giorno potrei riconoscermi in questo, mai dire mai!

Vorrei averlo scritto io

Un giorno potrei riconoscermi in questo, mai dire mai!

Vorrei averlo scritto io

COSA NE PENSI ?

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione
close