ALTRI ANIMALI

Vivere con un animale esotico da compagnia: il serpente

LEGGI IN 3'

Convivere con animali esotici: il serpente e non solo

La convivenza con animali esotici da compagnia comporta alcuni accorgimenti e regole da conoscere e seguire. Rettili, volatili, mammiferi, pesci, sono molti gli italiani affascinati dagli animali esotici, ma spesso non si conoscono tutti i limiti, le leggi e i rischi di scegliere  come compagnia un animale esotico. Questa deve essere infatti una scelta informata e consapevole, per garantire adeguata protezione sia all’animale che al suo padrone.

Una scelta attenta
Anche se vengono definiti come animali esotici da compagnia, nella maggior parte dei casi bisogna tener conto che si tratta di una convivenza molto diversa rispetto a quella che si vive con animali addomesticati come cani e gatti. Gli animali esotici mantengono spesso il loro lato ‘selvaggio’ sono difficilmente addomesticabili, non hanno subito un processo di addomesticazione sono quindi abituati a vivere nel loro habitat naturale, la vita in cattività risulta essere spesso impegnativa e ricca di incognite.

Un ambiente adeguato
Se decidiamo di portare a casa un animale esotico, di qualunque genere esso sia, dovremo predisporre uno spazio adeguato, questo significa spesso predisporre la creazione di installazioni complesse, spaziose e molto sofisticate, la conoscenza di nozioni specialistiche per il benessere di questi animali provenienti da paesi lontani. Una scelta da non prendere alla leggera, che comporta un grande impegno economico, in termini di spazio domestico e di ricerca e approfondimento. 

Conoscere l’animale esotico
Condizioni climatiche, alimentazione, cura, comportamenti e malattie, la conoscenza dell’animale esotico che si decide di ospitare deve essere precisa in ogni minimo dettaglio. Nella nutrizione dovremo tener conto delle particolarità biologiche e anatomiche così come del modo tipico della specie di procacciarsi il cibo e di mangiare. Riconoscere la malattia di un serpente o di un’iguana può essere molto difficile, anche per un veterinario, per questo l’attenzione deve essere massima e i controlli veterinari una necessità da effettuare con regolarità.

Leggi e norme
La presenza di un animale esotico in casa chiama in ballo molte questioni delicate, ci sono leggi che vietano la vendita e il possesso di specifiche razze o tipologie di animali come i grandi felini. Gli animali esotici, specialmente quelli pericolosi, sono sottoposti a norme e divieti molto rigidi. Bisogna conoscere poi gli accordi internazionali che tutelano animali e vegetali autoctoni, la trasgressione di queste norme può significare multe davvero salate, ma anche confische e arresti. Per fugare ogni dubbio meglio richiedere l'assistenza delle Autorità locali: Ministeri dell'Ambiente, dell'Agricoltura e Foreste e del Commercio Estero.
L'Unione Europea con il Regolamento (CE) n. 338 del 1997 ed i Regolamenti della Commissione n. 865 del 2006 e n. 100 del 2008 ha voluto applicare più rigorosamente e uniformemente in tutti i 27 Paesi membri i dettami della CITES per la conservazione di un maggior numero di specie rispetto a quelle elencate nelle tre Appendici. Sono infatti oltre 36.000 le specie inserite negli Allegati A, B, C e D del regolamento comunitario.

E' importante infine sapere che è vietato importare, (ri)esportare, trasportare, vendere, esporre e detenere gli esemplari tutelati dalla CITES che siano sprovvisti di specifici permessi. Specifiche sanzioni, anche di carattere penale, sono previste dalla legislazione nazionale in caso di violazioni della Convenzione e dei Regolamenti Comunitari.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione