STILI E TENDENZE

Come vestirsi ad un matrimonio d'inverno per essere eleganti

LEGGI IN 2'

La scelta dell'abbigliamento giusto, quando siamo invitate ad un matrimonio, è sempre importante. Da un parte infatti si cerca di essere eleganti e all'altezza dell'evento (oltre che delle aspettative della sposa) e dall'altra si prova a conciliare l'estetica più adeguata con il clima del periodo, che può metterci in difficoltà se è troppo caldo o al contrario troppo freddo e piovoso.

Eh sì, anche se la maggior parte dei matrimoni si celebra durante la bella stagione, con una certa preferenza verso la primavera inoltrata, molti scelgono di celebrare le proprie nozze in autunno e in inverno. Questo potrebbe mettere un po' in difficoltà le invitate, che devono riuscire a trovare il giusto compromesso fra un look glamour e uno che non faccia patire il gelo.

La soluzione più facile in questo senso è il tailleur in lana rasata con la manica lunga, ma il rischio è di essere troppo classiche, soprattutto se ricicliamo completi degli anni passati. La moda in questo senso ha i suoi diktat, soprattutto sui tailleur gonna: va bene lo stile vintage, se la fattura dei nostri capi è di alta sartoria (es. il classico completo Chanel), bocciato quello "agée", da una decade fa in su, che ci fa sembrare solo più vecchie.

Come dicevamo, il completo pantaloni ci toglie un po' dall'impasse. Tuttavia, anche in questo caso ci sono dei limiti. Ricordiamoci del livello di eleganza richiesto dalla sposa per il suo matrimonio e soprattutto ricordiamoci che il nero è un colore bocciato in queste occasioni. Bene il blu scuro invece o in rosso cupo, con giacca con revers in raso o seta lucidi.

In generale il look più indicato per un matrimonio d'inverno è l'abito con manica 3/4 o lunga, meglio se con dettagli preziosi, come bottoni gioiello o applicazioni e/o cuciture, che le rendano un vero e proprio accessorio glamour.

L'abito con manica corta o a giromanica non è da evitare del tutto, ma dobbiamo prevedere l'acquisto di un bolero almeno per la chiesa, o in alternativa di una stola in lana rasata che si adatti bene ai colori e allo stile del vestito.

Se il ricevimento è in una sala riscaldata, possiamo anche alleggerirci, ma dobbiamo sempre considerare gli spostamenti, anche interni al locale e il fatto che gli sposi potrebbero voler fare il taglio della torta all'aperto, se il ristorante ha un bell'angolo giardino.

Attenzione anche alle scarpe. Il sandalo gioiello è certamente il modello più elegante da mettere ai piedi, ma non sempre il più adeguato, specie se il clima è rigido. Bene invece le decollete con o senza braccialetto alla caviglia o le classiche slingback, che coprono la punta e lasciano invece il tallone scoperto.

Per quanto riguarda la calzamaglia, la calza collant è decisamente da prevedere e anzi, il bon ton ci dice che dovremmo tenerla in ogni evento di una certa formalità. Per un matrimonio invernale scegliamo però modelli color carne, poco coprenti (diciamo un 20/30 denari) ma molto aderenti, che diano un minimo di temperatura alle gambe senza diventare invadenti a livello visivo. Saremo perfette.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione