TRUCCHI E SOLUZIONI

Come stendere i panni per un bucato senza pieghe

LEGGI IN 2'

Come stendere i panni nel modo giusto? Per disporre il bucato sui fili, cerchiamo le strategie per non stirare e per non rovinare gli indumenti e, alla fine, ognuno trova il suo metodo: approfondiamo alcune accortezze generali e le indicazioni per le varie tipologie di indumento.

Come stendere i panni, 2 accorgimenti
Quando appendi il bucato:
1) Gira dal rovescio i capi colorati, soprattutto quelli scuri e neri, perché, alla lunga, i colori non siano sbiaditi dall’esposizione al sole.

2) Per quanto riguarda la disposizione, puoi mettere all’esterno i panni più voluminosi come lenzuola e asciugamano, in posizione centrale quelli di medie dimensioni come magliette e vestitini e per finire quelli piccoli come reggiseno e slip.

Come stendere i panni per non stirare
Prima di passare alla stesura del bucato, sbatti e distendi i singoli capi in modo da ridurre le pieghe. Per stirare più velocemente, raccogli i panni quando sono ancora un po’ umidi.

Quando si tratta di indumenti delicati o che si sgualciscono con facilità, ritorna utile usare la gruccia: possiamo appendervi giubbini molto pesanti, camicie, vestitini, maglie aperte.

Come stendere i panni indumento per indumento
In ordine alfabetico, vediamo come possiamo stendere il bucato, capo per capo, senza grucce:

  • Asciugamano: assicuralo con 2 mollette agli estremi.
  • Camicia: per non stirarla, stendila per tutta la lunghezza dall’orlo inferiore, fissando le mollette in corrispondenza delle cuciture.  
  • Canotta: appendila dalle ascelle.
  • Calze: sospendile dalla vita.
  • Calzini: metti la molletta sulla punta.
  • Foulard: se non è molto delicato, appendilo dalle estremità con un paio di mollette.
  • Gonna: stendila dalla vita o dalla fodera.
  • Giubbino a vento: attacca le mollette solo sulla fodera, dopo averla sollevata con le mani.
  • Lenzuola: tendile sul filo e metti 2 o più mollette perché non volino.
  • Maglietta: attaccala dalle ascelle per non rovinarla.
  • Maglione: se possibile, distendilo su un paio di fili e assicuralo con delle mollette all’altezza delle ascelle.
  • Mutande: appendile da un lato.
  • Pantaloni e pantaloncini: poni 2 mollette sul cinturino, sulle cuciture laterali o sui passanti.
  • Polo: appendi il capo dalle ascelle.
  • Reggiseno: dopo averlo messo sul filo, chiudilo o metti la molletta sul lato che presenta i gancetti.
  • Vestitino: se c’è la fodera, fissala ai fili con le mollette altrimenti appendilo dalle ascelle.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.
Maria

Ottimi consigli. Grazie! Certamente seguirò questi utili consigli.

1 settimana fa
Nadia

qualsiasi suggerimento è ben accetto

1 settimana fa

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione