SCUOLA

Come scegliere la scuola superiore: consigli per fare il passo giusto

LEGGI IN 2'

Tra dicembre e gennaio le scuole organizzano gli open day per tutti i cicli scolastici. Per la scuola del’infanzia, la primaria e la secondaria di primo grado sono ancora i genitori a scegliere per i bambini. ma con l’arrivo dell’adolescenza è il ragazzo, sostenuto dai genitori, a dover fare la scelta della scuola superiore, fondamentale dal punto di vista educativo, e per il futuro professionale. Ma per molti genitori e ragazzi, la situazione non è sempre chiara. C’è chi ha l’ansia di sbagliare, chi segue troppi i consigli degli altri genitori, chi si fa prendere dalla fretta quando si avvicina la data di scadenza delle iscrizioni. Ma come muoversi per fare il passo giusto?

Come scegliere la scuola superiore

Ecco un piccola guida con 8 consigli da cui prendere spunto.

1) Il ragazzo deve poter scegliere la scuola secondaria di secondo grado perchè l’impegno è suo e durerà cinque anni: spetta a lui decidere per quale scuola valga la pena fare dei sacrifici. Un modo per responsabilizzare i ragazzi.

2) Non scegliere una scuola perche la frequenteranno gli amici. I ragazzi sono differenti l’uno dall’altro e con diverse abilità.

3) Non scegliere una scuola solo perchè è vicino casa e nel quartiere. Prendere l’autobus e impiegare anche un’ora per arrivare é faticoso e di sacrificio. Ma serve a temprare i ragazzi in vista dei sacrifici che una volta adulti dovranno affrontare in ambito professionale e non solo.

4) Analizzare insieme, genitori e ragazzl, le potenzialità di Liceo, Istituto tecnico o Professionale. La scelta del Liceo non è obbligatoria. Una scuola tecnica o professionale se ben fatta offre più possibilià di esperienze pratiche e sbocchi professionali.

5) Visitare il sito “Scuola in chiato”, il motore di ricerca per reperire tutte le informazioni riguardanti gli istituti ai quali si é interessati. Le statistiche sul numero e le votazioni di ragazzi in entrata al primo anno e in uscita alla fine dell’anno scolastico indicano anche la qualità di un Istituto. 

6) Non fequentare troppi open day ma fare una selezione e seguirne non più di due o tre per non essere travolti da troppi dubbi nella scelta.

7) Assecondare  gli interessi e le  caratteristiche del ragazzo ed evitare scuole dove “regnano” materie mal sopportate.

8) Scegliere la scuola in base a ciò che si vorrebbe fare da grandi. Certo, cinque anni sono tanti e i giovani cambiano molto nel corso dell’intero ciclo scolastico, ma è un buon punto di partenza.

9) La scelta della scuola superiore condiziona in parte anche l’orientamento universitario. E’ meglio, quindi, ponderare bene se si pensa di studiare ancora dopo il liceo.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione