TRUCCHI E SOLUZIONI

Come pulire il legno grezzo, dal pavimento ai mobili

LEGGI IN 2'

Tanto bello quanto delicato, il legno grezzo è ormai un piccolo lusso che si trova nelle case dallo stile rustico, dove la bellezza di nodi, venature e superficie non trattata con vernici, caratterizza l'intero ambiente domestico.

Il legno grezzo o naturale, facilmente riconoscibile dagli altri legni in commercio per la sua incredibile porosità (se siamo in dubbio basta infatti bagnare la superficie da testare con un cucchiaino d'acqua e vedere se il liquido viene assorbito), ha bisogno di attenzioni particolari per restare bello e in salute.

Attenzione infatti quando dobbiamo lavarlo perché, per pulire il legno grezzo senza rovinarlo, è importante evitare l'uso dei comuni prodotti di detergenza che si adoperano per i mobili o parquet verniciati, inadatti invece alla pulizia del massello non trattato.

Il metodo più efficace e sicuro per il lavaggio del grezzo è di utilizzare acqua e sapone naturale, come quello di Marsiglia o pari prodotto a base oleosa. Prendiamo un panno liscio, che non rilasci pelucchi o una spugna morbida e inumidiamo con dell'acqua tiepida, poi strofiniamo sulla saponetta e strizziamo bene gli eccessi di prodotto.

Passiamo la salvietta sul pavimento o sui mobili in legno grezzo, precedentemente spolverati con cura, per evitare che la polvere possa impastarsi con il sapone. Il movimento del panno deve essere lineare alle venature del legno, in modo da evitare attriti con la superficie.

Facciamo attenzione alla fase di risciacquo successiva al lavaggio, che deve essere fatta sempre con il panno umido ma ben strizzato, così da non rilasciare acqua in eccesso che potrebbe far gonfiare o imbarcare il legno.

In caso di macchie, la procedura è invece differente. In questo caso, prima del lavaggio descritto sopra, è necessario cospargere gli aloni con del talco (la macchia deve essere completamente coperta) e un telo di cotone. Passiamo subito un ferro da stiro caldo per far sì che il talco si leghi alla macchia.

Togliamo il telo, aspiriamo bene i residui di talco e poi procediamo col normale lavaggio. Per preservare la bellezza del legno naturale, di tanto in tanto coccoliamolo, dopo la pulizia e solo quando la superficie è ben asciutta, con un trattamento a base di olio di lino cotto, che si può trovare facilmente nei negozi di bricolage.

Atteniamoci alle istruzioni del prodotto acquistato, rispettando tempi e modalità di applicazione.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.
Irena

Sono in fase dei lavori. Soluzione interessante per trattare il legno

1 settimana fa

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione