2019/08/19 21:44:4014775
2019/08/19 21:44:4032740

CONSIGLI DI VIAGGIO

Come contrastare il jet lag prima, durante e dopo il volo

Affrontare un jet lag importante può essere faticoso per il corpo, soprattutto se hai deciso di spostarti da ovest verso est. Ci sono però una serie di trucchetti che puoi mettere in pratica alcune settimane prima di partire che potrebbero essere d'aiuto.
LEGGI IN 2'

Il jet lag o gli effetti collaterali dei fusi orari possono danneggiare i tuoi viaggi. Che tu sia un frequent flyer o più un occasionale globetrotter, viaggiare attraverso può avere un enorme impatto sul tuo corpo. Per aiutarti a scrollarti di dosso gli effetti il più rapidamente possibile, ci sono una serie di precauzioni utili. Spostarsi attraverso i fusi orari ed essere esposti alla luce del giorno quando di solito è notte, e viceversa, può comprensibilmente sconvolgere il funzionamento del tuo fisico. Quando un viaggiatore attraversa i fusi orari, il corpo utilizza segnali naturali come la luce solare e un programma alimentare per cercare di acclimatarsi. Ma poiché il viaggio è disorientante, possono passare alcuni giorni prima che tutti i processi naturali si uniformino e si normalizzino.

Cosa fare durante il volo?

Non mangiare durante i voli: è un modo per aiutare il tuo corpo a raggiungere il nuovo fuso orario - e quando arrivi a destinazione, mangia il pasto pertinente a quell'ora del giorno. Mantieniti idratato bevendo molta acqua a bordo ed evitare alcol o caffè. La disidratazione causata dall'aria molto secca (di solito l'aria negli aerei è dal 10 al 20% di umidità, a volte anche più bassa) disturba anche il sonno. Gli studi hanno dimostrato che la disidratazione può portare a numerosi problemi di sonno, tra l'apnea notturna. E può avere un impatto negativo sulla capacità delle ghiandole pineale di produrre melatonina.

Cosa fare prima di partire?

Se ne hai la possibilità, la settimana prima del viaggio inizi a svegliarti qualche ora prima tutti i giorni per far abituare il tuo corpo a un altro fuso orario. Per aiutarti usa una luce per stimolare il cervello e soprattutto i livelli di melatonina al risveglio, dato che il sole non sarà ancora alto.

Cosa fare a destinazione?

Quello che fai al raggiungimento della tua destinazione è cruciale. L'esercizio fisico regola il rilascio di due importanti neurotrasmettitori - serotonina e neuropeptide Y - che aiutano a controllare il tuo umore, l'appetito e la funzione endocrina. Se arrivi al mattino, allenati il prima possibile per aiutare a regolare nuovamente il ritmo circadiano e aumentare la tua energia.

Prova a prendere un integratore naturale di melatonina di buona qualità. I migliori integratori contengono anche 5-HTP (per promuovere la produzione di melatonina) e l'aminoacido L-Theanine (che rilassa il sistema nervoso). Inoltre, fai attenzione alla dieta. Mangiare una cena ricca di carboidrati come riso o pasta può aiutarti a calmarti, così come cibi come tacchino e noci che contengono triptofano, una sostanza chimica cerebrale coinvolta nel sonno.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Notice: unserialize(): Error at offset 200 of 2847 bytes in variable_initialize() (line 1202 of /localstorage/donnad.prod.h-art.it/releases/20190729084015/includes/bootstrap.inc).

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione